curatore

Corte di Cassazione (15788/2018) - Fallimento: ipotesi di illecito amministrativo da reato contestato alla società fallita e legittimazione processuale del curatore.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 09 aprile 2018 n. 15788 – Pres. Aldo Cavallo, Rel. Carlo Renoldi.

Fallimento – Illecito amministrativo da reato – Contestazione - Società fallita – Legittimazione passiva – Assoggettabilità a sanzione pecuniaria.

Fallimento – Illecito amministrativo da reato – Contestazione nei confronti della società – Curatore – Legittimazione processuale – Sanzione -  Credito privilegiato dell'Erario – Possibile insinuazione al passivo.

Data di riferimento: 
09/04/2018

Corte di Cassazione (396/2018) – Fallimento: determinazione dei compensi in caso di successione tra curatori, in particolare per revoca del primo nominato. Liquidazione delle spese di lite.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. – 1, 10 gennaio 2018 n. 396 – Pres. Maria Acierno, Rel. Mauro Di Marzo.

Fallimento – Tempistica della procedura – Necessario rispetto – Curatore – Svolgimento dell’incarico - Anomala lentezza – Revoca – Decisione legittima.

Successione di più curatori – Tribunale - Determinazione del compenso – Proporzionalità – Criterio da adottarsi – Reclamo in Cassazione - Inammissibilità.

Data di riferimento: 
10/01/2018

Tribunale di Trento – Fallimento e reclamo contro gli atti del curatore: termine per l’impugnazione e sua imprescindibile finalità.

Tribunale di Trento, 07 novembre 2017 – G. D. Monica Attanasio.

Fallimento – Reclamo contro gli atti del curatore e del comitato dei creditori – Termine perentorio per la proposizione – Decorrenza – Effettiva conoscenza dell’atto da reclamare – Conoscibilità  con l’ordinaria diligenza -  Condizione sufficiente.

Fallimento – Reclamo contro gli atti del curatore – Proponibilità – Pregiudizio subito dal reclamante – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
07/11/2017

T.A.R. Campania - Napoli – Ordinanze sindacali dirette alla tutela dell’ambiente e responsabilità del curatore fallimentare.

T.A.R. Campania - Napoli, 20 Giugno 2017. Est. Marotta.

Amministratore società fallita – Comportamento omissivo o commissivo in materia di tutela ambientale – Responsabilità di posizione del curatore fallimentare – Insussistenza.

Annullamento ordinanza sindacale ripristino luoghi e bonifica con smaltimento rifiuti tossici – D. Lgs. n. 152/06 ss.mm.ii. – art. 192 – Legittimazione passiva Curatela fallimentare – Insussistenza

Data di riferimento: 
20/06/2017

Tribunale di Milano - Smaltimento di rifiuti: il curatore di regola non è responsabile dello smaltimento dei rifiuti né destinatario degli obblighi ripristinatori di cui all’art. 192, comma 3, TUA.

Tribunale di Milano, 08 Giugno 2017. Rel. Filippo D'Aquino.

Smaltimento di rifiuti – Responsabilità del curatore del fallimento – Esclusione – Obblighi del curatore di ripristino di cui all’art. 192, comma 3, TUA. – Esclusione

Data di riferimento: 
08/06/2017

Corte di Cassazione (28644/2017) – Inammissibilità del reclamo ex. art. 37 L.F contro la revoca dell’amministratore giudiziario di beni sequestrati.

Corte di Cassazione, Sez. I pen., 08 giugno 2017 n. 28644 - Pres. Arturo Cortese, Rel. Raffaello Magi.

Fallimento – Revoca del curatore – Reclamo alla Corte d’Appello – Impugnazione non estensibile per analogia a materie diverse – Legge antimafia – Amministratore giudiziario - Provvedimento di revoca e/o sostituzione – Impugnabilità – Esclusione.

Data di riferimento: 
08/06/2017

Corte di Cassazione (12346/2017) – Giudizio di approvazione del rendiconto del curatore: necessità di specificazione delle contestazioni mosse.

Corte di Cassazione, Sesta Sez. - I civ., 17 maggio 2017 n. 12346 - Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Massimo Ferro.

Fallimento – Rendiconto del curatore –  Giudice - Mancata approvazione - Contestazioni –  Presupposti necessari -  Ragioni dell’impugnazione - Specificità – Pregiudizio almeno potenziale –- Curatore - Garanzia del diritto di difesa

Data di riferimento: 
17/05/2017

Tribunale di Forlì – Revocatoria e fallimento del debitore convenuto: legittimazione alla riassunzione, interesse del creditore procedente a coltivare l’azione ed intervento del curatore.

Tribunale di Forlì, 3 marzo 2017, n. 252 – Giudice S. Ziniti

Revocatoria ordinaria – Fallimento del debitore convenuto – Riassunzione ad opera del creditore procedente – Ammissibilità – Intervento in causa del curatore – Art. 66 L.F. – Sopravvenuta carenza di legittimazione del creditore procedente

 

Revocatoria ordinaria – Fallimento del debitore convenuto – Intervento del curatore – Art. 66 L.F. – Interesse del creditore alla revocatoria – Insussistenza – Soddisfacimento dell’intera massa creditoria – Riparto

Data di riferimento: 
03/03/2017

Corte di Cassazione (27277/2016) – Legittimazione processuale del contribuente fallito a ricorrere avverso l’atto impositivo anteriormente notificatogli.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - T, 28 dicembre 2016 n. 27277 – Pres. Marcello Iacobellis, Rel. Robert Giovanni Conti.

Fallimento – Anteriore accertamento fiscale – Contenzioso tributario – Legittimazione processuale del curatore – Inerzia  dell’organo fallimentare – Possibile legittimazione del fallito.

Fallimento – Incapacità processuale del fallito – Carattere meramente relativo – Rilevabilità solo su iniziativa del curatore.

Data di riferimento: 
28/12/2016

Pagine