studio professionale associato

Corte di Cassazione (23489/2020) – Opposizione allo stato passivo proposta da uno studio associato avverso la mancata ammissione al passivo di un credito: necessità che il deposito di validi documenti probatori risulti tempestivo.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 27 ottobre 2020, n. 23489 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Alberto Pazzi.

Fallimento - Procedimento di opposizione allo stato passivo – Deposito del ricorso - Ammissibilità delle produzioni documentali – Necessità  che il deposito fascicolo di parte risulti contestuale.

Procedimento di opposizione allo stato passivo – Ricorrente -  Deposito di atti o documenti a mezzo posta elettronica – Presupposto perché risulti regolare.

Data di riferimento: 
27/10/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Firenze – Concordato preventivo: credito privilegiato ai sensi dell’art. 2751-bis, n. 2, c.c. e criteri di distinzione tra l’attività riferibile al singolo professionista e quella riferibile allo studio professionale associato.

Corte d’Appello di Firenze, Sezione Prima Civile, sentenza n. 1110 del 18.06.2020 – Presidente dott. G. Sgambati, Relatore dott.ssa I. Mariani

Concordato preventivo – credito privilegiato – studio professionale associato – conferimento dell’incarico all’associazione – prova dell’individualità dell’attività svolta – ammissibilità – differenza da attività riferibile alla struttura associativa

Data di riferimento: 
18/06/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (22992/2019) – Concordato preventivo che faccia seguito ad una procedura di amministrazione controllata: compensi spettanti al professionista incaricato di predisporre la domanda di ammissione alla prima procedura.

Corte di Cassazione, Sez. II civ., 16 settembre 2019, n. 22992 – Pres. Sergio Gotjan, Rel. Chiara Besso Marcheis.

Amministrazione controllata – Professionista - Attività svolta prima dell'ammissione – Attività svolta successivamente - Assistenza in sede di concordato preventivo con cessione dei beni – Mancata autorizzazione del giudice delegato – Compenso opponibile ai creditori – Criterio di quantificazione.

Data di riferimento: 
16/09/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (14321/2019) Il professionista associato non è legittimato a proporre opposizione in proprio per l’esclusione dallo stato passivo del credito dell’associazione professionale.

Cassazione civile, sez. I, 24 Maggio 2019, n. 14321. Est. Dolmetta.

Legittimazione del professionista associato a proporre opposizione in proprio per l’esclusione dallo stato passivo del credito di un'associazione professionale – Esclusione.

Data di riferimento: 
24/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (9927/2018) – Condizioni per il riconoscimento del privilegio ex art. 2751 bis, n. 2, c.c. al credito dell’avvocato facente parte di società professionale.

Cassazione civile, sez. I, 20 aprile 2018, n. 9927. Pres. Didone Antonio, Rel. Valitutti Antonio..

Ammissione al passivo di credito di avvocato facente parte di società professionale - Privilegio ex art. 2751 bis, n. 2, c.c. – Condizioni per il riconoscimento.

Data di riferimento: 
20/04/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (26067/2017) - Amministrazione straordinaria e stato passivo: presupposti di ammissione in privilegio del credito del professionista e delle spese occorse in sede di giudizio monitorio.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 02 novembre 2017 n. 26067 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Magda Cristiano.

Ente posto in amministrazione straordinaria – Stato passivo -  Credito di un prestatore d'opera – Attività svolta in modo esclusivo o prevalente – Contratto stipulato dall'associazione professionale – Domanda di insinuazione presentata dalla stessa -  Possibile irrilevanza – Ammissione o meno – Giudice del merito – Necessario accertamento delle prove.

Data di riferimento: 
02/11/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (23584/2017) –Amministrazione straordinaria di uno IAL: riconoscimento del privilegio ex art. 2751 bis n. 2 c.c. al favore di una Asl per l’attività professionale svolta da suoi dipendenti.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 09 ottobre 2017 n. 23584 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Aldo Ceniccola.

Istituto pubblico d’istruzione (Ial) - Amministrazione straordinaria – Asl – Domanda di insinuazione al passivo – Credito per prestazioni svolte da suoi dipendenti  - Riconoscimento del privilegio ex art.2751 bis n. 2 c.c. –  Prestazione svolta personalmente dai professionisti –  Retribuzione agli stessi spettante - Prova necessaria.

Data di riferimento: 
09/10/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (19735/2017) – Fallimento e domanda di ammissione al passivo da parte di uno studio associato: presupposto per il riconoscimento del privilegio ex art. 2751 bis, n.2, c.c.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 08 agosto 2017 n. 19735 – Pres. Francesco Antonio Genovese, Rel. Mauro Di Marzio.

Fallimento – Studio professionale associato – Insinuazione al passivo - Riconoscimento del privilegio di cui all’art. 2751 bis., n. 2, c.c. – Prova della cessione della prestazione al singolo associato – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
08/08/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Forlì - Presupposti per la non assoggettabilità al fallimento della società tra professionisti (con un socio commercialista).

Tribunale di Forlì, 25 Maggio 2017. Pres., est. Barbara Vacca.

Società tra professionisti – Assoggettabilità a fallimento – Esclusione – Presupposti.

Data di riferimento: 
25/05/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (6784/17) – Fallimento: domanda di insinuazione al passivo proposta da uno studio associato ed insussistenza dei presupposti per il riconoscimento del privilegio.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 15 marzo 2017 n. 6784 - Pres. Vittorio Ragonesi, Rel. Antonio Pietro Lamorgese.

Fallimento – Stato passivo -  Credito di un legale – Svolgimento dell’ attività per il tramite di uno studio professionale – Privilegio – Presupposti per il riconoscimento – Personalità della prestazione – Insussistenza – Ammissione in chirografo.

Data di riferimento: 
15/03/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine