Art. 111-bis. - Disciplina dei crediti prededucibili.

Tribunale di Trapani – Crediti dei professionisti che hanno assistito la società nella fase di concordato preventivo poi sfociato in fallimento: imputazione proporzionale in sede di riparto anche ai creditori ipotecari.

Tribunale di Trapani,  Sez. Civile - Ufficio Fallimentare, 27 dicembre 2019 - Giud. Deleg. Carlo Salvatore Hamel.

Consecuzione tra procedure - Concordato preventivo  - Successivo fallimento - Crediti dei professionisti che hanno seguito la società nella prima fase  -  Prededucibilità generale -  Riparto - Creditori ipotecari - Imputazione proporzionale anche a loro carico.

Data di riferimento: 
29/12/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (25470/2019) – Affitto d'azienda antefalimento: recesso del curatore e ammissione in chirografo del credito di restituzione per i canoni versati anticipatamente.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 10 ottobre 2019, n. 25470 – Pres. Antonio Didone, Rel. Edurdo Campese.

Fallimento – Contratto d'affitto d'azienda –  Art. 79 L.F. - Recesso – Canoni anticipati – Ammissione – Chirografo. 

Fallimento -  Contratto d'affitto d'azienda –  Art. 79 L.F. - Facoltà di recesso riconosciuta dalla legge – Risoluzione. 

Data di riferimento: 
10/10/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Como – Fallimento e disciplina dei crediti prededucibili: ipotesi in cui è possibile ottenere il pagamento del credito in modo più snello senza dover far ricorso al procedimento di ammissione al passivo.

Tribunale di Como, Sez. I civ., 16 luglio 2019 – Pres. Paola Parlati, Rel. Alessandro Petronzi, Giud. Laura Serra.

Fallimento – Compensi spettanti agli ausiliari nominati ex art. 25 L.F. - Crediti prededucibili – Modalità di soddisfazione – Assenza di contestazioni – Possibile pagamento anche al di fuori del riparto – Presenza di contestazioni – Procedimento di accertamento del passivo – Necessario ricorso.

Data di riferimento: 
16/07/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (17594/2019) – Credito del legale prededucibile insinuato in forma tardiva ed accertamento del passivo.

Corte di Cassazione, sez. I, 28 Giugno 2019, n. 17594. Est. Paola Vella.

Crediti prededucibili - Verifica dello stato passivo - Condizioni - Domanda tardiva - Termini di decadenza ex art. 101 l.fall. - Applicabilità

Data di riferimento: 
28/06/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Mantova – Presupposti per la collocazione in prededuzione, in sede fallimentare, del credito spettante ad un professionista in ragione delle prestazioni precedentemente svolte in sede di concordato preventivo.

Tribunale di Mantova, Sez. II civ., 04 aprile 2019 – Pres. Mauro Pietro Bernardi, Rel. Silvia Fraccalvieri, Giud. Simona Girola.

Fallimento – Stato passivo – Credito del professionista  - Attività svolta nel precedente concordato preventivo -  Requisiti della occasionalità e funzionalità – Sussistenza – Non sovrabbondanza, né superficialità della prestazioni – Riconoscimento del beneficio della prededuzione – non necessità di ulteriori verifiche.

Data di riferimento: 
04/04/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (20310/2018) – Credito prededucibile da indennità di occupazione di un immobile: ammissibiltà dell'insinuazione tardiva se giustificata dal ritardo della sua riconsegna al proprietario da parte della curatela.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 31 luglio 2018 n. 20310 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Raffaele Cennicola.

Fallimento – Stato passivo - Dichiarazione di esecutività – Proprietario di immobile occupato dalla curatela – Credito prededucibile per canoni e indennità – Totale dovuto fino alla riconsegna –   Insinuazione ex artt. 92 e ss. L.F. - Istanza formulata tardivamente – Art. 101, primo e ultimo comma, L.F. - Restituzione del bene avvenuta oltre l'anno - Ritardo da ritenersi giustificato.

Data di riferimento: 
31/07/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Udine – Contratto di affitto d'azienda sciolto a seguito di recesso ex art. 79 L.F. del curatore della concedente: ammissione in chirografo del credito di restituzione dei canoni indebitamente anticipati dall'affittuaria.

Tribunale di Udine, Sez. II civ., 14 marzo 2018 – Pres. Francesco Venier, Giud. Annalisa Barzazi, Rel. Gianmarco Calienno.   

Fallimento – Affitto d'azienda – Recesso ex art. 79 l.f. - Canoni anticipati – Restituzione -Ammissione al passivo – Chirografario. 

Fallimento – Affitto d'azienda – Recesso ex art. 79 l.f. - Clausole contrattuali riguardanti gli effetti della risoluzione anticipata – Applicazione – Esclusione. 

Data di riferimento: 
14/03/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (24682/2017) – Prestazioni stragiudiziali dell’avvocato ai fini della presentazione della domanda di concordato preventivo e criteri per la liquidazione del compenso.

Cassazione civile, sez. I, 19 Ottobre 2017, n. 24682. Pres. Nappi, Rel. Mercolino.

Attività stragiudiziali compiute dall’avvocato ai fini della presentazione della domanda di concordato preventivo – Tariffa stragiudiziale - Inapplicabilità – Tariffa Giudiziale – Applicabilità - Discipline di cui al D.M. 24 novembre 1990, n. 392 e di cui al D.M. n. 127 del 2004 – D.L. 24 gennaio 2012, n. 1

Data di riferimento: 
19/10/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di L'Aquila – Fallimento: criterio da adottarsi per il pagamento di più crediti prededucibili in caso di insufficienza dell'attivo.

Corte d'Appello di L'Aquila, 06 luglio 2017 – Est. D'Orazio.

Fallimento -  Concorso di più crediti ammessi in prededuzione – Insufficienza dell'attivo – Pagamento per quota e per grado -  Criterio da applicarsi  - Criterio cronologico – Esclusione. 

Data di riferimento: 
06/07/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Pesaro – Esecuzione immobiliare dell’Istituto di credito fondiario e criteri di ripartizione delle spese sostenute dalla procedura consorsuale.

Tribunale di Pesaro, 08 Giugno 2017. Est. Davide Storti.

Immobile ipotecato a garanzia di mutuo fondiario – Espropriazione immobiliare – Assegnazione somme in favore dell'istituto di credito fondiario – Ammissibilità – Insinuazione al passivo – Necessità Immobile ipotecato a garanzia di mutuo fondiario – Espropriazione immobiliare – Assegnazione somme in favore dell'istituto di credito fondiario – Graduazione dei crediti conseguente alla ammissione allo stato passivo – Criteri di ripartizione delle spese.

Data di riferimento: 
08/06/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine