inefficacia

Corte di Cassazione (13458/2019) – Accreditamento di somma eseguito dal fideiussore di società fallita a riduzione dello scoperto del conto corrente di questa: inapplicabilità degli artt. 44, secondo comma, e 67 L.F.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - Sottos. 1, 17 maggio 2019, n. 13458 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Alberto Pazzi.

Fallimento di titolare di conto corrente – Scoperto garantito da fideiussione – Fideiussore – Accredito di somme a riduzione dello scoperto – Adempimento di un suo debito  e non di debito del fallito – Inapplicabilità degli artt. 44, secondo comma e 67 L.F.  - Pagamento non inefficace e non revocabile.

Data di riferimento: 
17/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Catanzaro – Restituzione alla procedura fallimentare delle quote societarie di altra società di cui la fallita risultava detentrice, che da un falsus procurator erano state invalidamente cedute a terzi.

Tribunale Ordinario di Catanzaro, Sez. Spec. Imprese, 10 maggio 2019 (data della pronuncia) -  Pres. Maria Concetta Belcastro, Rel. Francesca Rinaldi, Giud. Wanda Romanò.

Cessione di quote societarie – Contratto concluso da un falsus procurator della società cedente – Inefficacia - Cessionaria -  Affidamento non incolpevole – Obbligo di restituzione al titolare di quelle quote.

Data di riferimento: 
10/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (6381/2019) - L'inefficacia delle ipoteche iscritte nei 90 giorni anteriori al deposito della domanda di concordato preventivo permane anche nel fallimento successivo.

Cassazione civile, sez. I, 05 Marzo 2019, n. 6381. Pres. Antonio Didone, rel. Rosa Maria Di Virgilio.

Inefficacia ex art. 168, comma 3, l.fall. delle ipoteche iscritte nei novanta giorni anteriori alla pubblicazione della domanda di concordato preventivo - Applicabilità al fallimento successivo al concordato preventivo.

Data di riferimento: 
05/03/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (6375/2019) - Inefficacia dell'addebito di somme sul conto corrente postale del fallito laddove effettuato dopo la dichiarazione di fallimento.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 05 Marzo 2019, n. 6375 – Prers. Francesco Antonio Genovese, Rel. Paola Vella.

Fallimento –  Conto corrente postale del fallito – Addebito di somme successivo alla pronuncia – Inefficacia – Sentenza dichiarativa – Mancata notifica a Ente Poste – Irrilevanza – Presunzione di conoscenza.

Data di riferimento: 
05/03/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (5781/2019) - La sentenza di fallimento, indipendentemente dalla sua conoscenza, produce effetti dall'ora zero del giorno in cui è pubblicata o iscritta nel registro delle imprese.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - Sottosez. 1, 27 febbraio 2019 n. 5781 – Pres. Francesco Terrusi, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Fallimento – Sentenza dichiarativa – Ora zero del giorno di pubblicazione – Decorrenza degli effetti – Fallito – Amministrazione e disponibilità dei suoi beni – Privazione – Atti compiuti o ricevuti – Inefficacia - Conoscenza dell'evento – Ininfluenza.

Data di riferimento: 
27/02/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (30824/2018) – Non compensabilità del debito nei confronti della massa dei creditori con crediti vantati verso il fallito essendo la compensazione consentita tra i debiti ed i crediti scaturenti da rapporti intercorsi con il fallito.

Cassazione civile, sez. I, 28 Novembre 2018, n. 30824. Est. Terrusi.

Inefficacia ex art. 64 l.fall. - Obbligo restitutorio conseguente all’esercizio dell’azione - Contemporanea esistenza di crediti vantati verso il fallito, ammessi al passivo, - Compensabilità – Esclusione.

Data di riferimento: 
28/11/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Livorno – Rimborsi dei finanziamenti dei soci effettuati nei due anni, ma oltre l'anno antecedente alla dichiarazione di fallimento: presupposto per poterli considerare inefficaci ai sensi degli artt. 2467 c.c. e 65 L.F.

Tribunale Ordinario di Livorno, Sez. Civile, 20 novembre 2018 – Giudice Franco Pastorelli.

Fallimento – Rimborso dei finanziameni dei soci – Inefficacia nei confronti dei creditori – Possibile cordinamento tra l'art. 2467 c.c. e l'art. 65 L.F. -   Presupposto necessario –  Data a cui risalgono i pagamenti – Data della dichiarazione di fallimento – Periodo intercollente tra i due momenti – Permanere delle squilibrio economico.

Data di riferimento: 
20/11/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (29459/2018) – Non opponibilità al fallimento di un atto di vendita di bene mobile registrato trascritto al P.R.A. dopo la dichiarazione di fallimento ancorché la richiesta di trascrizione sia avvenuta in data anteriore al fallimento.

Cassazione civile, sez. I, 15 Novembre 2018, n. 29459. Pres. Carlo De Chiara, rel. Rosario Caiazzo.

Atto di vendita di bene mobile registrato (autobus) – Deposito della richiesta di trascrizione alla data del fallimento – Insufficienza – Trascrizione in data anteriore alla dichiarazione di fallimento – Necessità

Data di riferimento: 
15/11/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Amministrazione strordinaria: applicabilità dell'art. 16, secondo comma, L.F. (effetti della procedura) e non anche degli artt. 72 e 78 L.F. (rapporti pendenti, in particolare di conto corrente).

Tribunale di Roma, Sez. Fall.,  31 ottobre 2018 – Giud. Adolfo Ceccarini.

Procedure concorsuali – Amministrazione straordinaria in particolare – Provvedimento di ammissione ad una delle procedure - Principio sancito dall'art. 16, secondo comma, L.F. - Applicabilità – Effetti riguardanti l'impresa e gli organi della stessa – Effetti concernenti i terzi – Necessaria distinzione.

Data di riferimento: 
31/10/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (25558/2018) - Emissione di assegno circolare successiva al fallimento su richiesta del fallito ed obblighi della banca in assenza di azione del curatore ex art. 44 l.fall.

Cassazione civile, sez. I, 12 Ottobre 2018, n. 25558. Pres. Rosa Maria Di Virgilio, rel. Eduardo Campese.

Emissione di assegno circolare successiva alla dichiarazione di fallimento - Inefficacia relativa ex art. 44 l.fall. - Azione promossa dal curatore - Necessità - Obbligazione di pagamento, da parte della banca emittente, in favore del prenditore - Sussistenza nell’ipotesi in cui la curatela non abbia agito ex art. 44 l.fall.

Data di riferimento: 
12/10/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine