Art. 186-bis. - Concordato con continuita' aziendale.

Corte di Cassazione (9522/2024) -Il debitore per effetto dell'ammissione alla procedura di concordato preventivo si trova ex art. 168 L.F. in una situazione idonea a determinare la regolarità contributiva dell'impresa.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 09 aprile 2024, n. 9522 – Pres. Antonio Valitutti, Rel. Paolo Catallozzi.

Concordato preventivo – Ammissione da parte di una società cooperativa - Divieto legale di esecuzione di pagamenti – Sussistenza – Successiva assoggettamento a liquidazione coatta amministrativa - Conseguenze in punto di regolarità contributiva.

Data di riferimento: 
09/04/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Interventi di sostegno pubblico alle imprese previsti dal D. Lgs. n. 123/1998: anche al credito per la restituzione di una contro-garanzia rilasciata dal MCC può essere riconosciuta natura privilegiata.

Tribunale Ordinario di Verona, Sez. II civ., 17 gennaio 2024 – Giudice Monica Attanasio.

Interventi previsti  dal D. Lgs. n. 123/1998 – Concessione di controgaranzia da parte di MCC - Credito per la restituzione azionato dall'Agenzia delle Entrate – Riscossione – Privilegio ex art. 9, comma 5,  D. Lgs. n. 123/1998 – Riconoscibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
17/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (35423/2023) – Verifica che il tribunale è tenuto a compiere per quanto concerne la fattibilità di un concordato in continuità. Effetto devolutivo del reclamo avverso la dichiarazione di fallimento che vi ha fatto seguito.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 19 dicembre 2023, n. 35423 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Alberto Pazzi.  

Concordato preventivo in continuità aziendale – Giudice merito – Verifica della correttezza dell'individuazione dell'entità del passivo e dell'attivo e della realizzabilità della proposta - Necessaria presa in considerazione degli elementi originaria e sopravvenuti, anche con riferimento alla relazione dell'attestatore.

Data di riferimento: 
19/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Forlì – Proposta di concordato in continuità indiretta che preveda anche lo svolgimento di un'importante attività liquidatoria: opportunità che il tribunale disponga anche nel senso contemplato dall'art. 182 L.F. con nomina del liquidatore.

Tribunale Ordinario di Forlì, Sez. Civile – Procedure concorsuali, 23 ottobre 2023 – Pres. Rel. Barbara Vacca, Giudici Emanuele Pecci e Maria Cecilia Branca.

Concordato preventivo in continuità indiretta – Proposta che contempli anche un'importante attività liquidatoria – Opportunità che da parte del tribunale si disponga nel senso previsto dall'art. 182 L.F. - Ricorso alla nomina di un liquidatore in particolare – Motivo sottostante.

Data di riferimento: 
23/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – Concordato in continuità: formazione delle classi e transazione fiscale. Disciplina di favore in caso di perdita e riduzione del capitale sociale in particolare se dovute alla diffusione del Covid.

Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Sez. III civ., 07 settembre 2023 (data della pronuncia) – Pres. Enrico Quaranta, Rel. Valeria Castaldo, Giud. Marta Sodano. 

Concordato preventivo – Formazione delle classi - Rispetto del presupposto dell'omogeneità – Criterio cui attenersi.

Concordato con transazione fiscale – Necessario rispetto del comma 2 dell'art. 182 ter L.F. -  Documentazione da allegarsi alla proposta di accordo.

Data di riferimento: 
07/09/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (21864/2023) – Concordato in continuità: non sussiste la causa tipica di quel tipo di procedura qualora l’attività in partenza risulti insussistente, in quanto cessata.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 21 luglio 2023, n. 21864 – Pres. Francesco Antonio Genovese, Rel. Andrea Fidanzia.

Concordato preventivo in continuità in continuità - Attività di impresa cessata - Mera gestione di una partecipazione azionaria minoritaria in un istituto di credito– Mancanza della causa tipica di quella procedura -Mantenimento in vita dell’attività e dei valori aziendali – Presupposto necessario a fini di ammissibilità.

Data di riferimento: 
21/07/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Genova – Concordato preventivo omologato: laddove nella fase esecutiva il debitore riscontri l'impossibilità da parte sua di adempierlo deve porre in essere tutte le iniziative necessarie ad addivenirvi.

Tribunale di Genova, Sez. VII civ. - Ufficio fallimentare, 27 giugno 2023 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Andrea Balba.

Concordato preventivo – Omologazione – Fase esecutiva – Debitore – Riscontro dell'impossibilità di adempiere alle obbligazione assunte – Dovere di porre in essere iniziative adeguate a rispettare gli impegni presi. - Necessario ricorso ad altre idonee modalità di adempimento – Istanza di autorizzazione da rivolgersi al giudice delegato.

Data di riferimento: 
27/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Bologna – Concordato preventivo con continuità: è ammissibile che il proponente possa conservare l'attivo che consegue se i crediti privilegiati come falcidiati vengono soddisfatti in misura equivalente da un terzo.

Corte d'Appello di Bologna, Sez. III civ., 16 giugno 2023 – Pres. Anna De Cristofaro,  Cons. Rel. Andrea Lama, Cons. Manuela Velotti.

Concordato preventivo con continuità – Incapienza patrimoniale - Previsione della falcidia dei crediti privilegiati – Avvenuta omologazione – Soddisfazione dei titolari di quei crediti in misura equipollente da parte di un soggetto terzo - Proponente – Possibile conservazione dell'attivo conseguito a seguito della prosecuzione dell'attività.

Data di riferimento: 
16/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (17103/2023) – Proposta di concordato preventivo in continuità: controllo demandato al giudice per stabilirne l'ammissibilità.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 15 giugno 2023, n. 17103 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Roberto Amatore.

Proposta di concordato preventivo in continuità - Controllo del giudice – Fattibilità giuridica ed economica – Congruità dell'attestazione del professionista – Ambito cui deve essere indirizzato a fini di ammissione.

Data di riferimento: 
15/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (17092/2023) – Presupposto perché un concordato possa essere considerato “in continuità” è che l'azienda interessata all'ammissione risulti in esercizio al momento della presentazione della proposta.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 15 giugno 2023, n. 17092 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Roberto Amatore.

Concordato preventivo – Presupposto perché possa considerarsi “in continuità” - Azienda in esercizio al momento della presentazione della proposta – Eventuale modificazione di una parte dell’attività produttiva – Diminuzione del numero dei dipendenti – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
15/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine