Art. 40 - Domanda di accesso alla procedura.

Corte di Cassazione (25025/2020) - Considerazioni in materia di notifica del ricorso e del decreto di fissazione dell'udienza per la dichiarazione di fallimento e di valida prova della mancanza dei requisiti di fallibilità.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 09 novembre 2020, n. 25025 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Istanza di fallimento – Notifica del ricorso e del decreto di fissazione d'udienza – Disciplina speciale – Regole difformi da quelle del codice di rito – Ragione sottostante

Data di riferimento: 
09/11/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Pistoia – Concordato con continuità aziendale: durata massima del piano e presupposto perché la soddisfazione dei creditori privilegiati possa aver luogo anche oltre l'anno dall'omologazione.

Tribunale di Pistoia, Ufficio Fallimentare, 21 settembre 2020 – Pres. Rel. Nicoletta Maria Caterina Curci, Giud. Sergio Garofalo e Lucia Leoncini.

Concordato preventivo – Continuità aziendale – Durata piano concordatario – Previsione di soddisfazione dei creditori privilegiati in più anni – Presupposto di ammisibilità.

Data di riferimento: 
21/09/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (15645/2020) – Reclamo avverso la sentenza dichiarativa di fallimento: limiti dell'effetto devolutivo e presupposto di ammissibilità delle questioni sollevate.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 22 luglio 2020, n. 15645 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Dichiarazione di fallimento – Reclamo -  Effetto devolutivo pieno – Limiti  rappresentati dalle  allegazioni espresse – Vizi del procedimento – Necessaria deduzione da parte del reclamante – Non rilevabilità d'ufficio.

Dichiarazione di fallimento – Reclamo fondato su soli vizi di rito – Inammissibilità – Questioni di merito - Necessaria contestuale proposizione.

Data di riferimento: 
22/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Como – Non fallibilità di un soggetto laddove non sia fornita la prova che i suoi debiti erariali risultino scaduti al momento della proposizione nei suoi confronti dell’istanza di fallimento.

Tribunale di Como, Sez. I civ., 16 luglio 2020 – Pres. Ambrogio Ceron, Rel. Manco Mancini, Giud. Nicoletta Sommazzi.

Soggetto debitore - Istanza di fallimento – Istruttoria – Sussistenza di debiti che risultino scaduti – Prova mancante – Disposto dell’art. 15, ultimo comma, L.F. – Carenza di un presupposto necessario – Fallimento non dichiarabile.

Data di riferimento: 
16/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bergamo – Concordato preventivo con riserva: presupposti di accoglimento della domanda della ricorrente di procedere, ancor prima della presentazione della proposta e del piano, al pagamento di rate di un debito per IVA.

Tribunale di Bergamo, Sez. II civ., fallimentare e delle esecuzioni forzate, 15 luglio 2020 – Pres. Rel. Laura De Simone, Giudici Elena Gelato e Bruno Gian Pio Conca.

Concordato preventivo con riserva – Deposito del ricorso – Presentazione del piano e della proposta – Termine pendente – Istanza di pagamento di rate di debito tributario – Proposizione – Commissario giudiziale – Valutazione della non dannosità per i creditori – Possibile accoglimento della richiesta.

Data di riferimento: 
15/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Torino – Considerazioni circa il divieto di presentare due domande di ammissione a concordato “in bianco” in un lasso di tempo inferiore a due anni l’una dall’altra.

Corte d’Appello di Torino, Sez. Volontaria Giurisdizione, 09 luglio 2020 – Pres. Renata Siva, Cons. Rel. Gian Andrea Morbelli, Cons. Roberta Bonaudi.

Concordato in bianco – Deposito della domanda - Azioni esecutive e cautelari sul patrimonio del debitore – Divieto di promovimento o prosecuzione – Decorrenza sin dalla pubblicazione del ricorso – Fissazione del termine per la presentazione del piano e della proposta - Prodursi di quell’effetto solo da tale momento – Esclusione.  

Data di riferimento: 
09/07/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (11984/2020) – Fallibilità entro un anno dalla sua cancellazione dal registro delle imprese di una società in caso di sua scissione totalitaria.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 19 giugno 2020, n. 11984 – Pres. Antonio Didone, Rel. Roberto Amatore.

Scissione totalitaria di società – Estinzione della stessa - Cancellazione dal registro delle imprese – Fallibilità entro l’anno – Fondamento.

Data di riferimento: 
19/06/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine