Art. 81 - Esecuzione del concordato minore.

Tribunale di Forlì – Concordato minore e prova dell’avvenuta interlocuzione con il debitore nella relazione finale ex art. 81 CCII .

Tribunale Forlì, 10 Febbraio 2024. Est. Vacca.

Concordato Minore – Relazione finale del Gestore – Contenuto – Prova dell’avvenuta interlocuzione con il debitore – Necessità

Data di riferimento: 
10/02/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Forlì - Il pagamento del compenso all’OCC nel concordato minore.

Tribunale Forlì, 10 Febbraio 2024. Est. Vacca.

Concordato Minore – Pagamento del compenso dell’OCC – Liquidazione da parte del Giudice – Necessità

Qualora, nella procedura di concordato minore, il gestore abbia già provveduto al pagamento del compenso proprio e dell’OCC, senza attendere la liquidazione da parte del Giudice, come previsto dall’art. 81 n. 4 CCII, egli si accolla il rischio di una eventuale liquidazione difforme e del conseguente obbligo restitutorio.

Data di riferimento: 
10/02/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Nola – Concordato minore: spetta ai creditori la valutazione sul merito della proposta in quanto il giudice può negare l'omologazione solo in presenza di un'assoluta e manifesta non fattibilità del piano.

Tribunale di Nola, Sez. II civ., 04 ottobre 2023 – Giudice Rosa Napolitano.

Sovraindebitamento – Proposta di concordato minore – Valutazione sul merito rimessa ai creditori – Giudice – Assoluta o manifesta non fattibilità del piano - Possibilità di negare l'omologazione.

Data di riferimento: 
04/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Lodi – Accordo di composizione della crisi ex L. 3/2012 e vendita fondiaria effettuata nel corso di detta procedura: applicabilità della disciplina in materia di prelazione agraria.

Tribunale Ordinario di Lodi, Sez. civile, 12 giugno 2023 (data della pronuncia) – Giudive Ada Cappello.

Sovraindebitamento – Accordo di composizione della crisi – Vendita fondiaria effettuata nel corso di quella procedura – Domanda di riscatto agrario proposta da un prelazionario – Applicabilità della disciplina in materia di protezione agraria – Fondamento – Differenza rispetto all'ipotesi di liquidazione del patrimonio.

Data di riferimento: 
12/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Liquidazione controllata di un'impresa start up innovativa: inammissibilità che sia il P.M. a richiedere l'accesso a quella procedura in via degradata rispetto ad una inammissibile istanza di liquidazione giudiziale.

Tribunale di Milano, Sez. II civ. - Crisi d'impresa, 01 giugno 2023 (data della pronuncia) – Pres. Sergio Rossetti, Rel. Luca Giani, Giud. Rosa Grippo

Impresa start up innovativa – Richiesta di liquidazione giudiziale proposta dal P.M. - Istanza in via degradata da parte dello stesso di liquidazione controllata – Inammissibilità di entrambe le domande – Fondamento.

Data di riferimento: 
01/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Milano – Sovraindebitamento: anche alle procedure di accordo con i creditori assoggettate alla legge fallimentare è applicabile per analogia l'art. 91 CCII che disciplina le offerte concorrenti nel concordato preventivo .

Tribunale di  Milano, Sez. Fallimentare, 26 settembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Carmelo Barbieri.

Sovraindebitamento – Proposta di accordo con i creditori assoggettata alla  legge fallimentare – Contratti già conclusi con soggetti già individuati – Previsione dell'utilizzo delle somme da questi già bonificate - Disciplina delle offerte concorrenti dettata dal codice della crisi per il concordato preventivo – Applicabilità in via analogica – Fondamento.

Data di riferimento: 
26/09/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Chieti – Sovraindebitamento: laddove l'adempimento di una procedura di accordo di composizione omologata divenga impossibile per causa non imputabile al proponente è possibile convertirla in quella di liquidazione dei beni.

Tribunale di Chieti, 22 febbraio 2022 (data della pronuncia) -  Giud. Nicola Valletta.

Sovraindebitamento - Accordo di composizione – Omologazione - Impossibilità dell'adempimento per cause non imputabili al proponente - Conversione dell’accordo in liquidazione del patrimonio - Art. 14 quater L. 3/2012 - Applicazione analogica al caso dell'inadempimento incolpevole – Ammissibilità – Fondamento - Assenza di ragioni ostative.

Data di riferimento: 
22/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Verona – Sovraindebitamento e accordo di ristrutturazione di debiti: poteri del giudice, ad esecuzione avvenuta, di attivarsi per la cancellazione dei gravami e delle iscrizioni in sofferenza delle obbligazioni nelle banche dati.

Tribunale di Verona, Sez. II civ., 02 febbraio 2022 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Luigi Pagliuca.

Sovraindebitamento – Accordo di ristrutturazione dei debiti – Completa esecuzione del piano – Giudice delegato - Potere di cancellazione dei gravami sui beni – Presupposto perché possa essere esercitato.

Data di riferimento: 
02/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Reggio Calabria –Sovraindebitamento: omologabilità di un accordo di composizione della crisi pur in presenza di una contestazione, laddove l'O.C.C. attesti la convenienza della proposta anche per chi ha sollevato la contestazione.

Tribunale di Reggio Calabria, Sez, I civ. e fallim., 19 marzo 2021 -  Giud. Ambra Alvano.

Sovraindebitamento – Accordo di composizione della crisi – Approvazione – Presenza di una contestazione – Esame della convenienza rispetto all'alternativa liquidatoria -  Valutazione in senso positivo dell'O.C.C. -  Fondamento – Omologazione – Cram down.

Data di riferimento: 
19/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di La Spezia – Sovraindebitamento e omologazione di un accordo di composizione della crisi: possibile conversione, ai sensi dell'art. 12, comma 3 quater, della L. 3/2012, da negativo a positivo del voto espresso dall'amministrazione finanziaria.

Tribunale Ordinario di La Spezia, 14 gennaio 2021 – Giudice Gabriele Giovanni Gaggioli.

Sovraindebitamento – Accordo di composizione della crisi –  Omologazione –Raggiungimento del numero di voti necessari all'approvazione - Riscontro necessario – Voto dell'amministrazione finanziaria - Possibile modifica da negativo a positivo ex art.12, comma 3 quater, L. 3/2012 – Condizioni necessarie – Cram down.

Data di riferimento: 
14/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine