azione di responsabilità

Corte d'Appello di Venezia - Concordato semplificato quale procedura percorribile all'esito negativo della composizione negoziata: rapporto con il concordato preventivo e con la liquidazione giudiziale.

Corte d'Appello di Venezia, Sez. I civ., 28 marzo 2024 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Caterina Passarelli, Cons. Alessandro Rizzieri e Francesco Petrucco Toffolo.

Composizione negoziata – Raccordo con il concordato semplificato – Esito negativo delle trattative – Comportamento del debitore comunque improntato a correttezza e buona fede - Presupposto necessario – Mancato coinvolgimento di tutti i creditori - Esito negativo del piano -. Condizioni che non ne escludono, a priori, la ricorrenza.

Data di riferimento: 
28/03/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Cassazione (5254/2023) – Per l’azione di responsabilità anche ai giudizi pendenti si applica per la liquidazione del danno il criterio dei c.d. netti patrimoniali ogni qualvolta non siano individuati elementi legittimanti l’uso di un diverso criterio.

Cass., Sez. 1, 28 febbraio 2024, n. 5252, Pres. Di Marzio, Est. Terrusi

Azione di responsabilità ex art. 146 l.fall. nei confronti degli amministratori – Liquidazione del danno – Criterio dei netti patrimoniali di cui all’art. 378 CCII– Applicazione ai giudizi pendenti – Limiti.

Data di riferimento: 
28/02/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (2350/2024) – Oneri probatori delle parti nell’azione di responsabilità verso l’organo sindacale.

Cass., Sez. 1, 24 gennaio 2024, n. 2350, Pres. Ferro, Est. Dongiacomo

Azione di responsabilita’ verso l'organo sindacale - Rispettivi oneri deduttivi e probatori - Individuazione. 

Data di riferimento: 
24/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Catanzaro – Azione di responsabilità promossa dal curatore di una società fallita nei confronti degli amministratori e del liquidatore: onere probatorio condizionante il suo accoglimento.

Tribunale Ordinario di Catanzaro, Sez. Spec. Imprese, 22 gennaio 2024 – Pres. Maria Concetta Belcastro, Rev. Francesca Rinaldi, Giud. Alessia Dattilo.

Fallimento – Azione di responsabilità nei confronti degli amministratori – Presupposti  necessari perché venga accolta.

Fallimento - Azione di responsabilità proposta dalla curatela e nei confronti del liquidatore - Inutile protrarsi della liquidazione - Onere della prova.

Data di riferimento: 
22/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Azione revocatoria ex art 66 L.F.: legittimazione del soggetto portatore di un credito oggetto di un giudizio in corso. Irrilevanza dell'essere stato dal soggetto poi fallito soddisfatto un credito di rango più elevato.

Corte d'Appello di Milano, Sez. IV civ., 10 gennaio 2024 (data delle pronuncia) – Pres. Anna Mantovani, Cons. Rel. Francesca Maria Mammone, Cons. Francesco Distefano.

Fallimento – Azione revocatoria ordinaria – Proposizione da parte di soggetto titolare di credito oggetto di un giudizio ancora in corso – Legittimazione.

Data di riferimento: 
10/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli – Azione ex art. 146, secondo comma, L.F.: considerazioni in tema di responsabilità degli amministratori di società fallita e di responsabilità solidale, dei soci, in particolare di quello di maggioranza.

Tribunale di Napoli, Sez. Spec. In Materia d'Impresa, 11 dicembre 2023 – Pres. Leonardo Pica, Rel. Adriano Del Bene, Giud. Caterina Di Martino.

Fallimento – Azione di responsabilità nei confronti degli amministratori – Natura inscindibile e unitaria -. Tutela possibile sia della società che dei creditori – Onere probatorio gravante sul curatore a seconda dei casi.

Data di riferimento: 
11/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (33546/2023) – Legittimazione processuale del fallito in ipotesi di inerzia del curatore: in caso di esito favorevole del giudizio, l'utile risultato patrimoniale conseguito deve comunque andare a vantaggio della massa.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 01 dicembre 2023, n. 33546 – Pres. Luigi Alessandro Scarano, Rel. Pasquale Gianniti.

Fallimento – Rapporti patrimoniali compresi nel fallimento – Azione giudiziale risarcitoria promossa nei confronti dello stimatore – Inerzia del curatore - Legittimazione suppletiva del fallito – Esito favorevole - Danno causato dall'ausiliario nell'esercizio della sua professione – Somma riconosciuta a titolo di risarcimento – Apporto patrimoniale che deve volgersi a vantaggio della massa.

Data di riferimento: 
01/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli – Fallibilità, in quanto da non considerarsi “in house”, di società a partecipazione pubblica in liquidazione: decorrenza del termine di prescrizione delle azioni promosse dal curatore.

Tribunale Ordinario di Napoli, Sez. Spec. in Materia d'Impresa, 05 ottobre 2023 – Pres. Rel. Caterina di Martino, Giud. Adriano Del Bene e Francesca Reale.

Data di riferimento: 
05/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine