competenza, Art. 27 - Competenza per materia e per territorio.

Tribunale di Bergamo – Regolazione della crisi o dell’insolvenza di imprese aventi i requisiti per l’assoggettabilità ad amministrazione straordinaria: competenza del tribunale sede delle sezioni specializzate in materia d’impresa.

Tribunale di Bergamo, Sez. II civ., Fallimentare e delle Esecuzioni Immobiliari, 25 giugno 2020 – Pres. Laura De Simone, Rel. Bruno Conca, Giud. Elena Gelato.

Imprese assoggettabili ad amministrazione straordinaria - Stato di crisi o di insolvenza e controversie che ne derivano – Tribunale sede delle sezioni specializzate in materia d’impresa – Competenza – Artt. 350 e 27, primo comma C.C.I. - Indirizzo interpretativo prevalente - Fondamento.

Data di riferimento: 
25/06/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (4343/2020) – Tribunale competente a dichiarare il fallimento e coordinamento di quella procedura con quella di concordato preventivo, in particolare se aperta presso un diverso tribunale.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 20 febbraio 2020, n. 4343 – Pres. Guido Federico, Rel. Eduardo Campese.

Dichiarazione di fallimento – Centro direttivo e amministrativo della società – Tribunale del luogo in cui si trova – Competenza alla pronuncia.

Coordinamento tra concordato preventivo e fallimento – Procedimenti pendenti avanti allo stesso tribunale o a tribunali diversi  - Principi cui attenersi a seconda dei casi.

Data di riferimento: 
20/02/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (28711/2019) – Termine entro il quale l’incompetenza per territorio ex art. 9 L.F. può essere eccepita o rilevata d’ufficio. Pronuncia di fallimento in sede di procedura ex art. 173 L.F. e limiti di applicabilità dell’art. 15 L.F.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. – Sottosez. 1, 07 novembre 2019, n. 28711 – Pres. Est. Rosa Maria Di Virgilio.

Procedimento prefallimentare - Incompetenza per territorio - Applicabilità dell’art. 38 c.p.c.- Termine entro il quale può essere eccepita o rilevata d’ufficio - Eccezione sollevata per la prima volta in sede di reclamo ex art. 18 l.fall. – Tardività.

Data di riferimento: 
07/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (20661/2019) – Dichiarazione di fallimento e problematiche concernenti: competenza territoriale e proponibilità dell’eccezione contraria, regolarità della notifica, poteri del tribunale e priorità del concordato preventivo.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 31 luglio 2019, n. 20661 – Pres. Antonio Didone, Rel. Eduardo Campese.

Dichiarazione di fallimento – Competenza territoriale alla pronuncia -Tribunale del luogo ove l’impresa ha la sede principale – Sede legale risultante dal Registro delle Imprese – Presunzione di coincidenza - Carattere fittizio e meramente formale della stessa – Impresa debitrice - Prova necessaria a vincere la presunzione.

Data di riferimento: 
31/07/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (3945/2019) - Competenza per territorio per la dichiarazione di fallimento.

Cassazione civile, sez. VI, 11 Febbraio 2019, n. 3945. Pres., est. Rosa Maria Di Virgilio.

Sede effettiva dell'impresa - Presunzione relativa di coincidenza con la sede legale - Trasferimento successivo alla proposizione dell'istanza di fallimento non iscritta nel registro delle imprese – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
11/02/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Prato – Fallimento in estensione: competenza a deciderlo e necessità di un accertamento rigoroso per poter addivenire a quella pronuncia.

Tribunale di Prato, Sez. Fallimentare, 01 agosto 2018 – Pres. Rel. Maria Novella Legnaioli, Giud. Raffaella Brogi e  Mariella Galano.

Fallimento – Supersocietà di fatto – Riscontro – Soggetto fallito – Socio illimitatamente responsabile – Dichiarazione di fallimento in estensione – Pronuncia  - Competenza - Medesimo tribunale .

Data di riferimento: 
01/08/2018
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (30748/2017) - Translatio ad altro tribunale per ragioni di competenza, su iniziativa del giudice adito, del procedimento volto alla dichiarazione di fallimento e modalità possibili di tutela delle parti.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 21 dicembre 2017 n. 30748 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Loredana Nazzicone.

Procedimento per la dichiarazione di fallimento – Giudice adito – Dichirazione di incompetenza – Translatio d'ufficio a tribunale competente – Parti – Richiesta di regolamento di competenza – Iniziativa  esclusa – Tutela – Modalità possibili.

Data di riferimento: 
21/12/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (27280/2017) - La decisione di apertura della procedura di insolvenza di una società da parte di un giudice di uno stato membro va riconosciuta senza possibilità di ulteriori valutazioni negli altri stati membri.

Cassazione Sez. Un. Civili, 17 Novembre 2017, n. 27280. Pres. Giovanni Canzio, rel. Magda Cristiano.

Dichiarazione di fallimento all'estero di società - Effetti immediati negli altri Stati membri ex Regolamento CE n. 1346 del 2000 - Apertura di concorrente procedura di insolvenza principale - Esclusione

Data di riferimento: 
17/11/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (25163/2017) - Competenza del Tribunale fallimentare e non delle sezioni specializzate in materia di impresa per l’azione prevista dall’art. 2467 c.c.

Cassazione civile, sez. VI, 24 Ottobre 2017, n. 25163. Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Guido Mercolino.

Azione ex art. 2467 c.c. per la restituzione del rimborso di un finanziamento sociale – Legittimazione del curatore fallimentare – Competenza del tribunale fallimentare e non delle sezioni specializzate in materia di impresa.

Data di riferimento: 
24/10/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Padova – Fallimento di una holding occulta su istanza di una controllata fallita: abbreviazione dei termini di comparizione, tribunale competente, prescrizione del credito e presupposto dell’insolvenza.

Tribunale di  Padova, Sez. I civ., 01 agosto 2017 – Pres. Francesco Spaccasassi, Rel. Micol Sabino, Giud. Federico Fiorillo.

Holding occulta -  Società controllata  – Istanza di fallimento – Termini di comparizione – Abbreviazione – Ammissibilità.

Holding occulta – Dichiarazione di fallimento – Tribunale - Competenza – Sede delle controllate.

Data di riferimento: 
01/08/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine