Art. 43. - Rapporti processuali.

Corte di Cassazione (25021/2019) – Accoglibilità della domanda della curatela di un coerede fallito di scioglimento della comunione ereditaria esistente su un immobile abusivo, in quanto ipotesi sottratta alla comminatoria di nullità.

Corte di Cassazione, Sez. Unite  Civ., 07 ottobre 2019, n. 25021 - Pres. Giovanni Mammone, Rel. Lombardo.

Immobili abusivi - Atti di scioglimento della comunione -  Sanzione di nullità - Comminatoria - Azione proposta innanzi al giudice -  Regolarità edilizia del fabbricato - Presupposto necessario - Assenza della licenza o della concessione  - Rigetto della domanda - Eccezione - Ambito della divisione endoesecutiva o endoconcorsuale -  Accoglibilità della richiesta.

Data di riferimento: 
07/10/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Modena – Legittimazione passiva di Intesa Sanpaolo in controversia promossa contro Banca Popolare di Vicenza in Lca prima della cessione avente ad oggetto un rapporto anteriormente già estinto.

Tribunale Ordinario di Modena, 28 giugno 2019 - Giudice Paolo Siracusano.

Banca Popolare di Vicenza - Liquidazione coatta amministrativa -  Collocazione ex D.L.99/2017 -  Contratto di cessione stipulato con Banca Intesa Sanpaolo S.p.a - Rapporti ceduti  - Limiti previsti  -  Contenziosi pendenti alla data  del 26 giugno 2017 relativi a rapporti bancari già estinti - Procedimenti da considerarsi ricompresi nell'ambito della cessione -  Legittimazione passiva della banca cessionaria.

Data di riferimento: 
28/06/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (15996/2019) – Processo interrotto a seguito di fallimento: decorrenza del termine per la riassunzione ad opera della parte non interessata da quell'evento che abbia fatto domanda di ammissione al passivo.

Corte di Cassazione, Sez. V Tributaria, 14 giugno 2019, n. 15996 – Pres. Biagio Virgilio, Rel. Filippo D'Aquino.

Parte costituita in giudizio - Dichiarazione di fallimento - Automatica interruzione del processo - Parte non colpita dall'evento - Termine per la riassunzione – Decorrenza - Conoscenza legale della intervenuta sentenza – Conoscenza comunque acquisita – Insufficienza.

Data di riferimento: 
14/06/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Catanzaro – Restituzione alla procedura fallimentare delle quote societarie di altra società di cui la fallita risultava detentrice, che da un falsus procurator erano state invalidamente cedute a terzi.

Tribunale Ordinario di Catanzaro, Sez. Spec. Imprese, 10 maggio 2019 (data della pronuncia) -  Pres. Maria Concetta Belcastro, Rel. Francesca Rinaldi, Giud. Wanda Romanò.

Cessione di quote societarie – Contratto concluso da un falsus procurator della società cedente – Inefficacia - Cessionaria -  Affidamento non incolpevole – Obbligo di restituzione al titolare di quelle quote.

Data di riferimento: 
10/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (12264/2019) – Azione revocatoria ordinaria promossa con riferimento alla costituzione di un fondo patrimoniale: legittimazione processuale del fallito e onere della prova volta ad escludere la susssitenza dell'eventus damni.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 09 maggio 2019, n. 12264 – Pres. Uliana Armano, Rel. Emilio Iannello.

Dichiarazione di fallimento – Fallito – Conseguente perdita della legittimazione processuale – Ipotesi particolare -  Beni costituiti in un fondo patrimoniale – Appartenenza ad un patrimonio separato – Azione revocatoria ordinaria – Legittimazione del fallito.

Data di riferimento: 
09/05/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (22602/2019) – Legittimazione del curatore ad impugnare i provvedimenti di sequestro preventivo laddove disposti anteriormente alla dichiarazione di fallimento: valutazione rimessa alle Sezioni Unite.

Corte di Cassazione, Sez. III penale, 16 aprile 2019, n. 22602 – Pres. Aldo Aceto, Rel.Antonio Corbo.

Provvedimento di sequestro preventivo – Dichiarazione di fallimento - Vincolo penale disposto  anteriormente  - Legittimazione o meno del curatore all'impugnazione - Questione rimessa alla rivalutazione delle SS.UU..

Data di riferimento: 
16/04/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Pordenone – Opponibilità nei confronti del Fallimento dell'avvenuta cessione da parte della società fallita, allorché in bonis, di crediti "futuri" a favore di una banca, come inserita in un contratto di factoring.

Tribunale di Pordenone , 28 marzo 2019 – Giudice Francesco Petrucco Toffolo

Società poi fallita - Cessione di crediti futuri – Crediti conseguenti all'esecuzione di un appalto – Identificazione soggettiva ed oggettiva – Notifica alla committente - Opponibilità da parte della stessa dell'avvenuta cessione – Non diritto  ad alcun pagamento da parte dell'appaltatrice.

Data di riferimento: 
28/03/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Cuneo – Azione revocatoria ordinaria di atto di costituzione di fondo patrimoniale già promossa anteriormente alla dichiarazione di fallimento del disponente: prosecuzione del processo nonostante l'avvio della procedura concorsuale.

Tribunale Odinario di Cuneo, 19 marzo 2019 – Giudice Gianluigi Biasci.

Fallimento - Beni costituiti in fondo patrimoniale – Acquisizione alla massa – Non assoggettamento – Azione revocatoria in corso -  Interruzione del processo – Esclusione – Rapporto processuale avente ad oggetto diritti personali – Non subentro da parte del curatore - Prosecuzione.

Data di riferimento: 
19/03/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (6333/2019) - In materia di appalto, l'apertura del procedimento fallimentare nei confronti dell'appaltatore non comporta l'improcedibilità dell'azione precedentemente esperita dai dipendenti nei confronti del committente.

Cassazione civile, sez. IV, lavoro, 05 Marzo 2019, n. 6333. Pres. Nobile. Est. Fabrizia Garri.

Azione diretta nei confronti del committente ai sensi dell'art. 29 del d.lgs. n. 276 del 2003, per il recupero di crediti di lavoro - Sopravvenuto fallimento dell'appaltatore - Improcedibilità dell'azione – Esclusione.

Data di riferimento: 
05/03/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine