classi

Tribunale di Torino – Concordato preventivo: ragionevole certezza della specifica utilità per i creditori; affitto d’azienda e continuità.

Tribunale di Torino, 25 gennaio 2017 – Est. dott.ssa Maurizia Giusta.

Concordato preventivo – Art. 161, co. 2, lett. e) – Utilità specificamente individuata ed economicamente valutabile prospettata dal debitore a ciascun creditore – Ragionevole certezza.

Concordato preventivo – Continuità aziendale – Prosecuzione dell’attività d’impresa mediante società controllate – Liquidazione di beni non funzionali all’esercizio dell’impresa.

Data di riferimento: 
25/01/2017

Tribunale di Mantova – Concordato preventivo e utilizzazione corretta, ai sensi dell’ art. 160, secondo comma, lettere c) e d) L.F., della suddivisione dei creditori in classi.

 

Tribunale di Mantova 11 agosto 2016 - Pres., Est. De Simone.

 

Concordato preventivo -  Proposta – Suddivisione dei creditori in classi – Previsione di trattamenti non differenziati – Ammissibilità - Art. 160, secondo comma, lettere c) e d) L.F. – Interpretazione – Possibilità di un’applicazione disgiunta.

 

Data di riferimento: 
11/08/2016

Tribunale di Prato – Concordato preventivo: limiti della possibile esecuzione forzata per crediti anteriori riconosciuti nel piano concordatario definitivamente omologato dal Tribunale.

Tribunale di Prato, Sez. unica civile esecuzioni mobiliari, ordinanza 20.07.2016 – Giudice dott.ssa Moretti

Concordato preventivo – esecuzione mobiliare nei confronti della società in concordato – revoca ordinanza di sospensione – credito riconosciuto nel piano concordatario

Concordato preventivo – esecuzione per crediti anteriori dopo l’omologazione – possibilità – limiti – riconoscimento del credito nel piano concordatario – palese pretermissione del diritto di credito dell’esecutante

Data di riferimento: 
20/07/2016

Corte di Cassazione – Fallimento: appello ex art. 18 L.F. e ruolo del P.M.. Maggioranza per l’approvazione del concordato che preveda diverse classi di creditori.

 

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 25 maggio 2016 n. 10819 - Pres. Di Palma, Rel. Di Marzio.

 

Sentenza dichiarativa di fallimento – Deposito post D.Lgs. 9 gennaio 2006 n.5 - Impugnazione –  Opposizione – Esclusione - Appello ex art. 18 L.F. – Mezzo necessario.

 

Sentenza dichiarativa di fallimento - Appello ex art. 18 L.F. – Notifica al PM. ed esercizio delle funzioni – Art. 70 del R.D. n. 12 del 1941.

 

Data di riferimento: 
25/05/2016

Corte di Cassazione – Concordato preventivo: prevista dilazione del pagamento dei creditori privilegiati e requisiti di ammissibilità della proposta.

 

Corte di Cassazione, Sez. I, 23 febbraio 2016, n. 3482 – Pres. Di Palms,  Rel. Ferro.

 

Concordato preventivo – Proposta -  Eventi realizzativi incerti - Alea concernente l’attivo patrimoniale – Inammissibilità.

 

Concordato preventivo – Creditori privilegiati – Dilazione dei pagamenti – Necessità della quantificazione della perdita economica - Relazione giurata – Diritto di voto per la  parte insoddisfatta –Requisiti di ammissibilità della proposta.

 

Data di riferimento: 
11/03/2016

Tribunale di Vicenza – Ipotesi che non giustificano, in presenza di determinate circostanze, la revoca dell’ammissione a concordato preventivo ex art. 173 L.F.

 

Tribunale di Vicenza 05 febbraio 2016 – Pres. Limitone, Rel. Pitinari.

 

Concordato preventivo – Relazione del C.G. - Comportamenti asseritamente giustificativi della revoca – Chiarimenti della società debitrice – Decreto del Tribunale di non luogo a provvedere.

 

Data di riferimento: 
05/02/2016

Tribunale di Vicenza – Opposizione all’omologazione della proposta concordataria, proposta da un creditore appartenente ad una classe dissenziente, in particolare con riferimento alla formazione delle classi.

 

Tribunale di Vicenza 21 gennaio 2016 – Pres. Campo, Rel. Limitone.

 

Concordato preventivo –  Suddivisione dei creditori in classi -  Omologazione – Creditore appartenente ad una classe dissenziente – Opposizione – Migliore convenienza della procedura fallimentare -  Onere della prova.

 

Concordato preventivo –  Suddivisione dei creditori in classi -  Finalità – Approvazione della proposta – Scopo consentito.

 

Data di riferimento: 
21/01/2016

Tribunale di Pistoia – Concordato preventivo e percentuale minima di soddisfacimento dei creditori chirografari ai sensi del D.L. 83/15 - Poteri di indagine del tribunale e riscontro della fattibilità economica alla luce della novella del 2015.

 

Tribunale di Pistoia 29 ottobre 2015 – Pres. Est. D’Amora

 

Concordato con continuità aziendale – Presentazione  della domanda – Inidoneità ad   introdurre il procedimento concordatario – Termine di riflessione – Entrata in vigore del D.L. 83/15 - Deposito della proposta, del piano e dell’ulteriore documentazione in epoca successiva- Assoggettabilità alle nuove disposizioni.

 

Data di riferimento: 
29/10/2015

Tribunale di Forlì – Proposta di concordato preventivo: necessaria spiegazione del perché del differente grado di soddisfazione previsto tra chirografari e privilegiati falcidiati.

 

Tribunale di Forlì 05 agosto 2015 - Pres., Est. Pazzi.

 

Concordato preventivo – Creditori chirografari e privilegiati falcidiati – Previsione di un differente grado di soddisfazione -  Implicita formazione di differenti classi – Necessaria giustificazione.

 

Data di riferimento: 
05/08/2015

Tribunale di Padova – Concordato preventivo e contratto pendente di leasing traslativo: proposta di integrale pagamento dei canoni pattuiti.

 

Tribunale di Padova 27 luglio 2015 - Pres. Maiolino, Est. Elburgo.

 

Concordato preventivo – Leasing traslativo – Differenza rispetto al leasing di godimento - Distinzione tra prestazioni ante e prestazioni post domanda di concordato – Esclusione - Proposta di integrale pagamento delle prestazioni – Legittimità.

 

Data di riferimento: 
27/07/2015

Pagine