Art. 66. - Azione revocatoria ordinaria.

Tribunale di Roma – Fallimento e azione di simulazione e revocatoria promosse dal curatore in relazione una serie di trasferimenti: onere probatorio in particolare laddove venga coinvolto un terzo subacquirente.

Tribunale di Roma, Sez. XIV civ., 23 marzo 2024 (data della pronuncia) – Giudice Caterina Bordo.

Fallimento – Compravendita immobiliare conclusa dal fallito in bonis – Azione di simulazione relativa alla quietanza attestante l'avvenuto pagamento – Proposizione da parte del curatore – Finalizzazione al recupero del prezzo asseritamente versato – Illimitatezza della prova – Fondamento.

Data di riferimento: 
23/03/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (7201/2024) - Liquidazione coatta amministrativa: onere probatorio gravante sul commissario liquidatore in sede di revocatoria ordinaria.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 18 marzo 2024, n. 7201 – Pres. Danilo Sestini, Rel. Stefania Tassone.

Liquidazione coatta amministrativa - Commissario liquidatore - Assimilabilità al curatore fallimentare – Azione revocatoria ordinaria – Esperimento – Presupposti dell'eventus damni e della scientia damni - Onere probatorio su di lui gravante – Elementi costitutivi di quei requisiti.

Data di riferimento: 
18/03/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (7121/2024) – Azione revocatoria e azione di simulazione: possibilità della proposizione delle stesse nello stesso giudizio in via alternativa o subordinata.

Cassazione civile, sez. III, 15 Marzo 2024, n. 7121. Pres. Sestini. Est. Tassone.

Azione revocatoria e azione di simulazione – Creditore – Possibilità dell'esperimento contestuale di entrambe – Proposizione in forma alternativa o in via subordinata – Differenze per quanto concerne i poteri decisori di cui il giudice è investito.

Data di riferimento: 
15/03/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (3462/2024) – Opposizione allo stato passivo: considerazioni in tema di efficacia delle garanzie ottenute da una banca erogatrice di un mutuo fondiario e di revocabilità di atti di disposizione di cui ha beneficiato.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 07 febbraio 2024, n. 3462 – Pres. Massimo Ferro, Rel. Francesco Terrusi.

Fallimento – Istanza di insinuazione al passivo proposta da una banca - Riconoscibilità della garanzia ottenuta in sede di concessione di un mutuo fondiario – Eventuale declaratoria di nullità del contratto per violazione del limite di finanziabilità – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
07/02/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Azione revocatoria ex art 66 L.F.: legittimazione del soggetto portatore di un credito oggetto di un giudizio in corso. Irrilevanza dell'essere stato dal soggetto poi fallito soddisfatto un credito di rango più elevato.

Corte d'Appello di Milano, Sez. IV civ., 10 gennaio 2024 (data delle pronuncia) – Pres. Anna Mantovani, Cons. Rel. Francesca Maria Mammone, Cons. Francesco Distefano.

Fallimento – Azione revocatoria ordinaria – Proposizione da parte di soggetto titolare di credito oggetto di un giudizio ancora in corso – Legittimazione.

Data di riferimento: 
10/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (35305/2023) – Compensazione tra crediti maturati da una società anteriormente all'amministrazione straordinaria e credito maturato nei suoi confronti in corso di procedura.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 18 dicembre 2023, n.35305 – Pres.Magda Cristiano, Rel. Angelina- Maria Perrino. 

Amministrazione straordinaria di società - Commissario straordinario - Prosecuzione di rapporti contrattuali – Insorgere di un credito prededucibile nei confronti della procedura - Credito maturato dalla società anteriormente alla procedura – Sussistenza del requisito della reciprocità – Applicabilità delle regole civilistiche - Configuarabilità della compensazione.

Data di riferimento: 
18/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (34214/2023) – Solo il curatore, ai sensi dell'art. 66, II comma, L.F. può ampliare “a cascata” l'ordinaria azione revocatoria, nei confronti dei subacquirenti del bene originariamente ceduto al convenuto.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 06 dicembre 2023, n. 34214 - Pres. Danilo Sestini, Rel. Chiara Graziosi.  

Revocatoria ordinaria nei confronti del contraente immediato – Proposizione in corso di giudizio di ulteriore domanda nei confronti dei terzi subacquirenti – Inammissibilità - Revocatoria “a cascata” proponibile solo dal curatore in ambito fallimentare – Fondamento.

Data di riferimento: 
06/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (32969/2023) – Rimessione della causa al Primo Presidente perché valuti se spetti alle Sezioni Unite decidere se nel caso dell’articolo 2901, primo comma, n.1 c.c. il dolo del debitore debba essere generico o specifico.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 27 novembre 2023, n. 32969 – Pres. Danilo Sestini, Rel. Chiara Graziosi.

Azione revocatoria ordinaria - Atto dispositivo anteriore all'insorgenza del credito – Dolo generico o specifico in capo al disponente – Presupposto necessario - Decisione da assumere al riguardo – Questione di diritto - Trasmissione della causa al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione alle Sezioni Unite.

Data di riferimento: 
27/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (31950/2023) - Azione revocatoria esperita sulla base di un credito “sub iudice” ed effetti del sopravvenire di una decisione che ne riconosce l'inesistenza.

Corte di Cassazione, Sez. III, 16 novembre 2023, n. 31950 – Pres. Luigi Alessandro Scarano, Rel. Giuseppe Cricenti.

Azione revocatoria proposta sulla base di un credito “sub iudice” - Ammissibilità – Legittimazione dell'attore – Sopravvenire di un giudicato che ne riconosce l'inesistenza -   Difetto di interesse all'azione –  Non necessità di ulteriori accertamenti - Possibilità che anche la Cassazione addivenga ad una decisione nel merito di rigetto della revocatoria.

Data di riferimento: 
16/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine