Art. 66. - Azione revocatoria ordinaria.

Tribunale di Sondrio – Sovraindebitamento e domanda di accesso alla procedura di liquidazione dei beni: ai fini dell'ammissione non è più richiesta l' “assenza di atti in frode ai creditori negli ultimi cinque anni”.

Tribunale Ordinario di Sondrio, Sez. Unica Civile, 28 maggio 2021 (data della pronuncia) – Giud. Michele Posio.

Sovraindebitamento – Procedura di liquidazione dei beni – Accesso - Assenza di atti in frode ai creditori negli ultimi cinque anni  - Presupposto non più richiesto – Fondamento -  Atti compiuti dal debitore in pregiudizio dei creditori – Azioni volte a dichiararne l'inefficacia ex art. 2901 c.c. – Liquidatore – Possibile esercizio – Autorizzazione del tribunale.

Data di riferimento: 
28/05/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Pordenone – Azione revocatoria e azione di simulazione: possibilità della proposizione contestuale delle stesse da parte del creditore. Differenze in tema di pregiudizio subito.

Tribunale di Pordenone,  07 maggio 2021 (data della pronuncia).

Azione revocatoria e azione di simulazione – Creditore – Possibilità dell'esperimento contestuale di entrambe – Proposizione in forma alternativa o in via subordinata – Differenze per quanto concerne i poteri decisori di cui il giudice è investito.

Azione revocatoria e azione di simulazione – Creditore - Differenza per quanto concerne il pregiudizio subito – Danno effettivo o indiretto.

Data di riferimento: 
07/05/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Trieste – Azione revocatoria ex art. 2901 c.c. del fondo patrimoniale e prova del consilium fraudis nelle diverse ipotesi di atti anteriori o posteriori al sorgere del credito.

Appello Trieste, 06 Aprile 2021 (data della decisione). Pres. De Rosa. Est. Mulloni.

Fondo patrimoniale – Prova del consilium fraudis nelle diverse ipotesi di atti anteriori o posteriori al sorgere del credito - Atti anteriori al sorgere del credito – Dolosa preordinazione

Data di riferimento: 
06/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (9192/2021) – Presupposti perché possa accogliersi l'azione revocatoria ordinaria della costituzione di un fondo patrimoniale da parte dei coniugi fideiussori di soggetto debitore.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 02 aprile 2021, n. 9192 – Pres. Carlo De Chiara, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Fallimento di società - Creditore – Azione revocatoria ordinaria - Esperimento  nei confronti di due soci fideiussori della debitrice -  Soggetti coniugati che hanno costituito un fondo patrimoniale - Presupposti perché quell'azione trovi accoglimento.

Data di riferimento: 
02/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Frosinone – Azione revocatoria di atto di trasferimento di beni concluso in sede di separazione tra coniugi: presupposto perché venga considerato oneroso. Effetti della cessione delle ragioni creditorie in corso di causa.

Tribunale Ordinario di Frosinone, 03 marzo 2021 – Giudice Fabrizio Fanfarillo.

Separazione personale tra coniugi – Accordo di trasferimento di beni immobili – Azione revocatoria ordinaria esperita da un creditore - Presupposto per la  qualificazione di tale attribuzione come atto a titolo oneroso - Sussistenza  di una funzione solutorio-compensativa - Onere probatorio  gravante sui convenuti – Gratuità dell'atto revocabile in assenza di tale prova.

Data di riferimento: 
03/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (4694/2021) – Fallimento: revocatoria e presupposti della dichiarazione di inefficacia di un mutuo volto ad estinguere con mezzi anormali una precedente obbligazione e a costituire una garanzia per il debito preesistente.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 22 febbraio 2021, n. 4694 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Guido Mercolino.

Negozio lesivo dei diritti o delle aspettative dei creditori – Conclusione comportante nullità - Assenza di una norma che la preveda  - Previsione di rimedi speciali – Possibile sanzione d'inefficacia.

Data di riferimento: 
22/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (2904/2021) – Opposizione ex art. 615 all'esecuzione proposta da un debitore per contestare il diritto del creditore di agire esecutivamente sui beni da lui costituiti in un fondo patrimoniale: onere della prova.

Corte di Cassazione, Sez. III, 08 febbraio 2021, n. 2904 – Pres. Angelo Spirito, Rel.Luigi Alessandro Scarano.

Fondo patrimoniale – Costituzione da parte da uno o entrambi i coniugi  Vincolo di destinazione  ai bisogni familiari – Creditori -  Aggredibilità - Obbligazioni assunte per necessità di quel tipo – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
08/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (2153/2021) – Fallimento di società precedentemente scissa: possibile concorso tra opposizione preventiva ex art. 2503 c.c. ed azione revocatoria successivamente esercitata dal curatore ai sensi dell'art. 66 L.F.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 29 gennaio 2021, n. 2153 – Pres. Raffaele Gaetano Antonio Frasca, Rel. Stefano Olivieri.

Scissione societaria di società poi fallita - Azione revocatoria ordinaria ex art 66 L.F. -  Esperimento da parte del curatore  - Ammissibilità – Opposizione preventiva dei creditori ex art. 2503 c.c. - Concorrenza possibile – Ragioni.

Data di riferimento: 
29/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Bologna – Azione revocatoria ordinaria e considerazioni in merito alla possibilità che altro creditore possa proporre intervento adesivo ed agli effetti dell'ipoteca iscritta dal creditore dopo il compimento dell'atto dispositivo.

Corte d'Appello di Bologna, Sez. II civ., 14 dicembre 2020 – Pres. Maria Cristina Salvadori, Cons. Rel. Mariacolomba Giuliano, Cons. Maria Fiammetta Squarzoni.

Atto dispositivo posto in essere dal debitore - Azione revocatoria intentata da un creditore - Intervento adesivo da parte di altro creditore – Inammissibilità – Azione volta al riconoscimento della inefficacia solo relativa di tale atto.

Data di riferimento: 
14/12/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (26870/2020) - Fallimento e proponibilità da parte del curatore, sia in sede di accertamento del passivo che di opposizione, di un'eccezione revocatoria volta ad escludere il riconoscimento di un credito o di una prelazione.

Corte di Cassazione, Sez. VI, 26 novembre 2020, n. 26870 – Pres. Maria Acierno, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Fallimento – Curatore – Esame delle domande di insinuazione al passivo – Eccezione revocatoria del curatore – Ammissibilità –  Utilizzabilità anche in sede di opposizione – Proposizione di una revocatoria incidentale – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
26/11/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine