Art. 107. - Modalita' delle vendite.

Corte di Cassazione (30547/2023) – Esperimento di vendita coattiva immobiliare: la riscontrata violazione delle forme e modalità di pubblicità del bando di gara ne comporta l'invalidità anche dopo il decreto di trasferimento.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 13  novembre 2023, n. 30547 – Pres. Lina Rubino, Rel. Raffaele Rossi.

Espropriazione forzata immobiliare – Vendita coattiva - Esperimento svolto fino all'aggiudicazione – Riscontrata violazione delle forme e modalità di pubblicità del bando di gara - Invalidità dell'intero procedimento - Conseguente nullità anche del decreto di trasferimento del bene pignorato.

Data di riferimento: 
13/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (30917/2023) - Il termine di decadenza di dieci giorni di cui all’art. 108 L.F. per impedire il perfezionamento della vendita si applica solo al caso di prezzo ritenuto notevolmente inferiore a quello giusto.

Cass., Sez. 1, 7 novembre 2023, n. 30917, Pres. Cristiano, Est. Vella

Fallimento – Vendite – Istanza al giudice delegato per impedirne il perfezionamento – Art. 108 l.f. – Ambito applicativo - Vendita a prezzo notevolmente inferiore a quello giusto - Inclusione - Ipotesi dei gravi e giustificati motivi - Esclusione.

Data di riferimento: 
07/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Parma – Liquidazione controllata, subentro del liquidatore nell’ esecuzione pendente e diritto di acquisire anche le somme eventualmente già oggetto di assegnazione ai creditori ma non ancora riscosse.

Trib. Parma, 31 ottobre 2023, Pres. Ioffredi, Est. Vernizzi

LIQUIDAZIONE CONTROLLATA – Esecuzione pendente – Sostituzione di diritto del liquidatore al creditore istante – Sussistenza – Acquisizione alla massa dell’importo assegnato ai creditori ma non ancora riscossi – Sussistenza.

Data di riferimento: 
31/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Tribunale di Ivrea – Fallimento: la vendita dell'azienda della fallita deve essere effettuata tramite procedura competitiva non essendo possibile che avvenga a favore dell'affittuaria perché titolare, come da contratto, di un diritto di opzione.

Tribunale Ordinario di Ivrea, Sez. Civile - Fallimentare, 19 ottobre 2023 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Alessandro Petronzi.  

Fallimento – Liquidazione dell'attivo - Vendita dell'azienda – Affittuaria – Istanza di sospensione della procedura competitiva – Clausola del contratto d'affitto – Previsione del riconoscimento a suo favore del diritto di opzione – Non applicabilità in tale ambito – Fondamento - Rigetto di tale istanza.

Data di riferimento: 
19/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Bergamo – Vendita del complesso aziendale della fallita: valutazione cui attenersi per stabilire in sede di riparto del ricavato la percentuale di valore da riconoscersi alla componente immobiliare e a quella mobiliare.

Tribunale Ordinario di Bergamo, Sez. crisi d'impresa, 17 ottobre 2023 (data della pronuncia) – Giudice Laura De Simone.

Fallimento - Affitto d’azienda – Percentuale del canone da  ascriversi alle componenti mobiliare e immobiliare – Determinazione rimessa alla stima di un perito indipendente – Successiva vendita della stessa azienda - Riparto percentuale del ricavato tra le due componenti – Modalità cui attenersi nella quantificazione.

Data di riferimento: 
17/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Brindisi – Anche alla liquidazione coatta amministrativa risulta applicabile il disposto dell'art. 51 L.F. in tema di divieto di inizio o prosecuzione di azioni esecutive o cautelari individuali.

Tribunale di Brindisi, Sez. Civile, 27 settembre 2023 (data della pronuncia) – Pres. Fausta Palazzo, Rel. Antonio I. Natali, Giud. Francesco Giliberti.

Liquidazione coatta amministrativa – Pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto ministeriale che la dispone – Opponibilità erga omnes – Divieto ex art. 51 L.F. di inizio o prosecuzione di azioni individuali esecutive o cautelari - Conseguente operatività – Fondamento – Effetti che derivano in caso di violazione.

Data di riferimento: 
27/09/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (23379/2023) - Vendita ad offerta privata ex art. 106 L.F. ante riforma: assimilabilità alla vendita forzata ed effetti che ne derivano per l'offerente in caso di mancato pagamento e indizione di un nuovo incanto.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 01 agosto 2023, n. 23379 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Angelina-Maria Perrino.

Vendita a offerta privata ex art. 106 L.F. ante riforma 2005-2007 – Natura di vendita giudiziale ex art. 540 c.p.c. - Mancato pagamento del prezzo da parte dell'offerente – Curatore – Indizione di un nuovo incanto – Applicabilità dell'art. 587, ultimo comma, c.p.c. -.Dovere per l'offerente di pagare la differenza di prezzo.

Data di riferimento: 
01/08/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – La dichiarazione di improseguibilità dell’esecuzione immobiliare ai sensi dell’art. 51 L.F. non comporta la caducazione degli effetti sostanziali del pignoramento.

Tribunale Ordinario di Roma, Sez. Fallimentare, 26 giugno 2023 (data della pronuncia) - Pres. Antonino Pasquale La Malfa, Rel. Angela Coluccio, Giud. Fabio Miccio.

Fallimento – Dichiarazione di improseguibilità di un'esecuzione immobiliare ai sensi dell’art. 51 L.F. – Non caducazione degli effetti sostnziali del pignoramento -Curatore - Possibile scelta di proseguire la liquidazione nelle forme fallimentari.

Data di riferimento: 
26/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Ancona – Fallimento: ipotesi di esclusione del diritto di prelazione dell’affittuario dell’azienda in caso di vendita di un solo ramo della stessa.

Tribunale Ordinario di Ancona, Sez. II civ., 08 giugno 2023 – Giudice Maria Letizia Mantovani.

Fallimento –  Vendita di un ramo d'azienda - Soggetto già titolare di un contratto d'affitto -   Impugnazione  del bando di gara - Mancata considerazione di un suo diritto di prelazione – Previsione della cessione in blocco dei soli asset mobiliari dell'azienda – Vendita di un minus - Non riconoscibilità di quel diritto – Fondamento.

Data di riferimento: 
08/06/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine