Tribunale di Vicenza – Fallimento e domande giudiziali del lavoratore nei confronti della società fallita: giudice competente alla decisione.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
10/01/2019

Tribunale di Vicenza, Settore lavoro, 10 gennaio 2019 – Giudice Gaetano Campo.

Procedure concorsuali – Fallimento in particolare – Lavoratore dipendente – Domande giudiziali – Decisione – Competenza – Giudice del lavoro o fallimentare - Discrimen – Distinzione basata sul tipo di domanda.

Al fine di stabilire quale risulti essere il giudice competente a decidere delle domande formulate da un lavoratore dipendente nei confronti di una società sottoposta a procedura concorsuale, si deve ritenere che il discrimen tra la competenza del giudice del lavoro e quella del giudice fallimentare vada individuato nel contenuto specifico di tali domande, in quanto rientrano nella competenza del primo giudice quelle di accertamento o costitutive volte alla tutela di un interesse del lavoratore a riguardo della sua posizione all'interno dell'impresa, in particolare, sia in funzione della dichiarazione di illegittimità o inefficacia del suo licenziamento e della di lui riassunzione, sia del riconoscimento della coesistenza di diritti non patrimoniali e previdenziali, estranei alla realizzazione della par condicio creditorum; nel mentre rientrano nella competenza del secondo, in virtù della vis attractiva  del foro fallimentare, quelle che risultino volte al riconoscimento di diritti di credito dipendenti dal rapporto di lavoro e al pagamento di somme di denaro in sede concorsuale. Pur tuttavia la  Suprema Corte, nelle più recenti pronunce, ha chiarito che anche le domande di accertamento, normalmente di competenza del giudice del lavoro, possono rientrare in quella del giudice fallimentare se meramente strumentali alla condanna pecuniaria, in quanto  avanzate in funzione della partecipazione del lavoratore al concorso. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

[cfr. in questa rivista: Corte di Cassazione, Sez. IV lavoro, 29 settembre 2016 n. 19308 https://www.unijuris.it/node/3256 e 03 febbraio 2017 n. 2975 https://www.unijuris.it/node/3560, nonchè     Sez. Lav., 21 giugno 2018 n. 16443  https://www.unijuris.it/node/4193]

http://www.ilcaso.it/giurisprudenza/archivio/21129.pdf 

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: