Corte d'Appello di Milano

Corte d'Appello di Milano – Inammissibilità della proposta di concordato che per soddisfare integralmente i crediti per IVA e ritenute, alteri l’ordine delle cause legittime di prelazione.

 

Corte d'Appello di Milano 22 dicembre 2015 – Pres. Buono, Rel. Colombo.

 

Concordato preventivo – Art 182 ter L.F. – Crediti tributari – Possibilità di pagamento parziale – Eccezione - Crediti per IVA e per ritenute – Pagamento integrale - Non prededucibilità -  Ordine di graduazione ex art. 160, secondo comma, L.F. – Assoggettabilità.

 

Data di riferimento: 
22/12/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – La rinuncia da parte del debitore alla domanda di concordato fa venir meno la legittimazione del P.M. a richiederne il fallimento, ex art. 173 L.F.

 

Corte d'Appello di Milano 29 ottobre 2015- Pres. Est. Lombardi.

 

Concordato preventivo – Pubblico ministero - Istanza di fallimento ex art. 173 L.F. – Possibilità per il debitore di richiedere un termine a difesa.

 

Concordato preventivo –  Rinuncia da parte del debitore alla domanda – Non necessità di alcuna forma particolare - Efficacia immediata – Tribunale – Provvedimento di natura meramente ricognitiva.

 

Data di riferimento: 
29/10/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Milano – Prededucibilità del credito del professionista per l’assistenza al concordato preventivo ed esenzione da revocatoria.

Corte d’Appello di Milano, 2 aprile 2015 – Pres., Rel. Vallescura.

 

Credito del professionista per assistenza al concordato preventivo – Prededucibilità ex art. 111, comma 2, L.F. – Necessità di favorire le procedure concorsuali diverse dal fallimento – Strumentalità della prestazione.

 

Data di riferimento: 
02/04/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Azione revocatoria esperita nei confronti di imprenditore che somministra beni e servizi in regime di monopolio e prova della conoscenza dello stato d'insolvenza.

Corte d'Appello di Milano 01 aprile 2015 – Pres. Buono – Est. Fagnoni.

Atto di appello – Tempestività della notifica – Riproposizione delle ragioni addotte in primo grado – Ammissibilità.

Amministrazione straordinaria - Gestore di servizi in regime di monopolio legale – Revocatoria ex art. 67 L.F. - Assoggettabilità -    Applicabilità degli artt. 1460 e 1461 c.c. - Gestore aereoportuale – Misure interdittive nei confronti dei vettori in stato di crisi – Possibilità di applicazione.

Data di riferimento: 
01/04/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Ammissione allo stato passivo in prededuzione dei crediti per la messa in atto di opere di bonifica apportatrici di migliorie.

 

Corte d'Appello di Milano 05 febbraio 2015 – Pres. Buono – Est. Fagnoni.

 

Fallimento – Credito per opere di bonifica - Funzionalità per la gestione della procedura – Migliorie -  Ammissione al passivo in prededuzione.

 

Data di riferimento: 
05/02/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Milano – Concordato preventivo con riserva: applicabilità della disciplina sui contratti in corso di esecuzione ex art. 169 bis l. fall. e conseguente possibilità di scioglimento.

Corte d’Appello di Milano, 4 febbraio 2015 – Pres. Buono, Rel. Fagnoni.

Art. 169 bis l. fall. – Contratti in corso di esecuzione – Disciplina applicabile al concordato con riserva – Ratio.

Art. 169 bis l. fall. – Contratti in corso di esecuzione – Disciplina applicabile al concordato con riserva – Scioglimento dei contratti – Obbligo di disclosure del debitore.

Data di riferimento: 
04/02/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Milano – Ipotesi di accoglibilità o rigetto da parte del tribunale delle istanze ex art 169 bis L.F.

 

Corte d’Appello di Milano 29 gennaio 2015 – Pres. Buono  - Est. Fagnoni.

 

Concordato preventivo – Istanza ex art. 169 bis L.F. – Contratti sinallagmatici ineseguiti da entrambe le parti - Accoglibilità – Contratti unilaterali – Esclusione.

 

Concordato preventivo – Contratti che prevedono lo  scioglimento unilaterale – Inapplicabilità dell’art. 169 bis L.F. – Tutela del contraente in bonis.

 

Data di riferimento: 
29/01/2015
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Reclamibilità, ex art. 26 l.f., del decreto del Tribunale in particolare in ipotesi di condanna alle spese.

Reclamo ex art. 26 l.f.

Tribunale di Milano 02 dicembre 2014 - Pres. Vallescura – Est Fagnoni.

Fallimento – Decreti del giudice delegato – Ricorso innanzi  ex art. 26 l.f. – Decisione del Tribunale -  Non ulteriore ricorribilita innanzi alla Corte d'Appello.

Fallimento – Ricorso ex art. 26 l.f. - Condanna alle spese del ricorrente – Ricorribilità in Cassazione.

Data di riferimento: 
02/12/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d'Appello di Milano – Attività di esazione iniziata dopo il deposito della domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo in violazione dell'art. 168 L.F.

Corte d'Appello di Milano 08 luglio 2014 – Pres. Est. Patrone

Concordato preventivo – Domanda di ammissione –  Enti impositori - Avvio di azioni esecutive – Divieto.

Crediti iscritti a ruolo – Insinuazione al passivo – Notifica della cartella esattoriale – Non necessità.

Concordato preventivo con cessione di beni – Decreto di omologazione – Definitività coincidente con l'ultimazione della liquidazione – Possibilità solo ex post di azioni esecutive.

Data di riferimento: 
08/07/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Milano – Revoca del concordato preventivo: il pagamento preferenziale di un creditore mediante compensazione non costituisce sempre atto di frode.

Reclamo ex art. 18 l.f.

 

Corte d’Appello di Milano 18.4.2014 – Pres. Rel. Roggero.

 

Concordato preventivo – Pagamento preferenziale di un creditore mediante compensazione con il prezzo ricavato dalla vendita di un immobile – Non costituisce atto di frode – Non comporta revoca ex art. 173 l. fall. – Condizioni.

 

Finanziamenti dei soci – Postergazione – Art. 2467 c.c. – Raffronto liquidità a breve termine/passività – Di poco inferiore a 1 – Non sussiste eccessivo squilibrio indebitamento/patrimonio netto. 

Data di riferimento: 
18/04/2014
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine