Tribunale di Roma

Tribunale di Roma –Fallimento: il giudice delegato ai sensi dell'art. 108, secondo comma, L.F. può disporre la cancellazione dei vincoli gravanti il bene trasferito anche in caso di vendita non effettuata tramite esecuzione coattiva.

Tribunale di Roma, Sez. XIV Fall., 28 aprile 2022 – Pres. Fabio Miccio, Rel. Claudio Tedeschi, Giud. Barbara Perna.

Fallimento – Liquidazione dell'attivo - Vendita attuata nelle forme contrattuali (subentro nel preliminare) – Giudice delegato – Pronuncia del provvedimento di cancellazione dei vincoli – Ammissibilità – Fondamento – Effetti che ne conseguono – Creditore ipotecario - Insinuazione al passivo in privilegio sul prezzo pagato.

Data di riferimento: 
28/04/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Concordato preventivo: le eventuali contestazioni circa l'esclusione dal voto devono essere sollevate in sede di adunanza dei creditori o, se influente sul calcolo delle maggioranze, in sede di omologazione.

Tribunale di Roma, Sez. Fallimentare, 16 marzo 2022 – Pres. Antonino La Malfa, Rel. Angela Coluccio. Giud. Daniela Cavaliere.

Concordato preventivo – Adunanza dei creditori - Contestazioni in merito all'ammontare dei crediti e al riconoscimento di prelazioni – Sede in cui vanno sollevate - Crediti contestati – Giudice delegato - Facoltà di ammissione ai fini del voto – Decisione che non pregiudica le decisioni definitive nel merito.

Data di riferimento: 
16/03/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Fallimento: laddove in sede di accertamento del passivo il curatore sollevi l'eccezione di prescrizione presuntiva di un debito è possibile deferire nei suoi confronti il giuramento decisorio.

Tribunale di Roma, 08 marzo 2022 (data della pronuncia) – Giudice istruttore Fabio Miccio.

Accertamento del passivo – Curatore - Eccezione di prescrizione presuntiva di un credito – Formulazione – Deferimento del giuramento decisione – Ammissibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
08/03/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Sovraindebitamento: il debitore privo di beni e di reddito può avere accesso alla procedura di accordo con i creditori mettendo a loro disposizione la somma spettantegli quale vittima dell'usura.

Tribunale di Roma, Sez. fallimentare, 23 febbraio 2022 (data della pronuncia) – Giudice Angela Coluccio.

Sovraindebitamento -- Accordo di composizione - Debitore privo di beni e reddito - Accesso al Fondo Antiusura – Messa a disposizione dei creditori della somma spettantegli – Ammissibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
23/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – In sede di procedura concordataria secondaria transfrontaliera è possibile che un credito degradato a chirografo ex art. 182 ter L.F. possa sortire un trattamento deteriore rispetto a quello di altri creditori dello stesso rango.

Tribunale di Roma, Sez. XIV Fallimentare, 15 febbraio 2022 – Pres. Stefano Cardinali – Rel. Claudio Tedeschi, Giud. Maria Luisa De Rosa.

Procedura concordataria secondaria transfrontaliera -  Credito erariale e/o previdenziale degradato a chirografo es art. 182 ter L.F. – Previsione di un trattamento deteriore rispetto ad altri creditori dello stesso rango – Ammissibilità – Fondamento.

Data di riferimento: 
15/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Composizione negoziata della crisi: l'inibitoria all'inizio o prosecuzione di azioni esecutive o all'acquisto di diritti di prelazione non si estende a tutti i creditori ma la pronuncia di fallimento non può aver luogo.

Tribunale di Roma, Sez. Fallimentare, 03 febbraio 2022 – Giudice designato Adolfo Ceccarini

Composizione negoziata– Debitore - Accesso a quella procedura - Istanza di riconoscimento di misure protettive – Effetto - Inibitoria dell'inizio o prosecuzione di azioni esecutive – Limite – Divieto concernente i soli creditori specificatamente indicati - Inammissibilità di un effetto esteso a tutti.

Data di riferimento: 
03/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Composizione negoziata della crisi d'impresa, ai sensi del D.L. 118/2021: destinatari della notifica del ricorso per la conferma delle misure protettive del patrimonio e del decreto di fissazione d'udienza del tribunale.

Tribunale di Roma,  Sez. Fallimentare, 24 dicembre 2021 – Giudice Adolfo Ceccarini

Composizione negoziata della crisi d'impresa – Istanza di nomina di un esperto e di applicazione di misure protettive – Pubblicazione nel registro delle imprese – Proposizione quello stesso giorno di ricorso con allegata l'accettazione dell'esperto – Richiesta di conferma delle misure richieste – Tribunale – Decreto di fissazione d'udienza – Notifica – Destinatari della stessa e modalità cui il ricorrente deve attenersi.

Data di riferimento: 
24/12/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Piano del consumatore: non necessità dell'assistenza tecnica di un difensore e applicabilità della L. 176/2020, in particolare in tema di falcidiabilità dei debiti derivanti da contratto di finanziamento con cessione del quinto.

Tribunale di Roma, Sez. Fallimentare, 23 dicembre 2021 – Giudice delegato Francesca Vitale.

Sovraindebitamento – Piano del consumatore – Accesso a quella procedura - Non necessità dell'assistenza tecnica di un difensore – Ragioni.

Data di riferimento: 
23/12/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Trib. di Roma – Reati tributari fonti di responsabilità per il proponente un concordato: il sequestro di beni finalizzato alla confisca che venga disposto trova un suo limite nell'impegno dallo stesso assunto ex art. 182 ter L.F. nei confronti dell'erario

Tribunale di Roma, Sez. XIV fallimentare, 22 dicembre 2021 – Pres. Antonino P. La Malfa, Rel. Claudio Tedeschi, Giud. Angela Coluccio.

Concordato preventivo – Sequestro preventivo disposto a fronte della commissione di reato tributario - Proponente – Pagamento a favore dell'Erario – Impegno assunto ex art. 182 ter L.F. - Liberazione a vantaggio dei creditori delle somme o beni oggetto della misura cautelare – Ammissibilità.

Data di riferimento: 
22/12/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Piano del consumatore: gli istituti di credito che, allorché hanno concesso finanziamenti al debitore, non ne hanno verificato il merito creditizio, non possono poi proporre opposizione all'omologa della proposta.

Tribunale di Roma, Sez.  Fallimentare, 05 novembre 2021 (data della pronuncia) – Giud. Delegato Stefano Cardinali.

Sovraindebitamento – Istituti bancari – Concessione di finanziamenti al debitore - Omessa verifica del di lui merito creditizio – Piano del consumatore – Successiva proposizione -   Divieto di presentare opposizione all’omologa.

Data di riferimento: 
05/11/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine