Cerca facile per: Diritto Fallimentare

Corte di Cassazione – Presupposti di legittimità dell’iniziativa del P.M. volta alla dichiarazione di fallimento. Accertamento dello stato di insolvenza in sede di reclamo e fatti posti a fondamento della decisione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 06 aprile 2017 n. 8903 - Pres. Antonio Didone, Rel. Massimo Ferro.

Istanza di fallimento  - Presupposti di legittimazione del P.M. – Insolvenza risultante in sede civile – Illimitatezza del riscontro – Decozione risultante in ambito penale – Avvio dell’azione penale – Enunciazione delle ragioni dell’iniziativa - Condizioni non richieste.

Data di riferimento: 
06/04/2017

Tribunale di Padova – Dichiarazione di fallimento di una holding occulta: modalità di notifica e presupposti di accoglibilità dell’istanza a tal fine avanzata nei suoi confronti.

Tribunale di Padova, Sez. I civ., 24 novembre 2016 - Pres. Francesca Spaccasassi, Rel. Maria Antonia Maiolino.

Procedimento prefallimentare - Holding occulta – Avvio - Termine di un anno - Società non iscritte nel registro delle imprese – Applicabilità - Criterio dell’effettività.

Procedimento prefallimentare - Avvio - Impellente scadenza del termine - Abbreviazione del termine a comparire - Ragione giustificativa – Validità.

Data di riferimento: 
24/11/2016

Tribunale di Ancona – Concordato con continuità indiretta che preveda l’affitto d’azienda e la conseguente cessione della stessa: necessità che si dia corso per entrambi a procedura competitiva.

Tribunale di Ancona, Sez. II civ., 16 febbraio 2017 - Pres. Rel. Francesca Miconi.

Concordato con continuità indiretta – Affitto d’azienda prodromico alla cessione – Procedura competitiva – Attivazione necessaria anche per l’affitto.

Data di riferimento: 
16/02/2017

Tribunale di Bologna – Fallimento: legittimazione del terzo creditore all’esperimento di azioni individuali nei confronti dell’amministratore di una società fallita.

Tribunale di Bologna, Sez. specializzata in materia  di imprese civ., 22 marzo 2017 - Pres. Fabio Florini, Rel.Anna Maria Rossi.

Fallimento – Amministratore della fallita - Creditore singolo – Esperimento di un’azione di risarcimento – Tutela di una sfera personale – Ammissibilità – Tutela del patrimonio sociale – Competenza del solo curatore.

Data di riferimento: 
22/03/2017

Tribunale di Padova – Inammissibilità della pronuncia di fallimento su istanza del proponente di un concordato preventivo non revocato o, in ipotesi di concordato liquidatorio, in caso di pagamenti inferiori alla proposta.

Tribunale di Padova 30 marzo 2017 - Pres. M.A. Maiolino, Rel. c. Zambotto.

Concordato preventivo omologato e non revocato – Adempimento -  Pendenza del termine ex art. 186 L.F. – Risoluzione - Possibile anticipata richiesta -   Dichiarazione di fallimento – Inammissibilità.

Concordato liquidatorio  - Proposte di pagamento – Mancato totale adempimento – Pagamenti in percentuale inferiore  - Risoluzione – Presupposto non sufficiente – Dichiarazione di fallimento – Esclusione.

Data di riferimento: 
30/03/2017

Tribunale di Milano - Revocatoria fallimentare, stipulazione di un piano di rientro, prosecuzione delle forniture e prova della conoscenza dello stato di insolvenza.

Tribunale di Milano, 04 Luglio 2016. Est. D'Aquino.

Fallimento - Azione revocatoria – Prova scientia decotionis - Stipulazione di un piano di rientro - Insufficienza

Data di riferimento: 
04/07/2016

Agenzia delle Entrate di Rimini – Adesione da parte dell’Agenzia delle Entrate ad una transazione fiscale formulata nell’ambito di un accordo di ristrutturazione dei debiti: ambito circoscritto degli effetti.

Agenzia delle Entrate di Rimini 19 giugno 2015 - Dir. Prov. Grazia Cernigliaro.

Accordo di ristrutturazione dei debiti – Trattative – Contestuale proposta di transazione fiscale _ Agenzia dell’Entrare – Adesione – Falcidia di aggi di riscossione ed accessori – Esclusione.

Data di riferimento: 
19/06/2015

Tribunale di Treviso – Fallimento: presupposti per l’ammissione al passivo dell’aggio spettante agli esattori. Insinuazione al passivo sulla base del solo ruolo e diritto del concessionario alle sole spese borsuali.

Tribunale di Treviso, Sez. II civ., 18 dicembre 2015 - Pres. Antonello Fabbro, Rel. Elena Rossi.

Fallimento –  Credito dell’esattore – Diritto all’aggio- Insinuazione al passivo – Attività svolta prima della dichiarazione – Presupposto necessario.

Fallimento – Esattore – Insinuazione al passivo sulla base del solo ruolo – Diritto alle sole spese borsuali- Compensi tabellari – Esclusione.

Data di riferimento: 
18/12/2015

Corte d'Appello di Milano – Nullità di una sentenza dichiarativa di fallimento per difetto di notifica di istanza e di decreto di fissazione d’udienza.

Corte d'Appello di Milano, Sez. IV civ.,  28 novembre 2016 n. 4425 - Pres. Maria Luisa Padova, Rel. Maria Rosaria Sodano.

Fallimento – Istanza e decreto di fissazione di udienza – Notifica tramite PEC non andata a buon fine – Notifica presso la sede sociale – Accesso alla medesima – Modalità obbligatoria – Deposito nella casa comunale – Possibilità solo residua.

Data di riferimento: 
28/11/2016

Pagine