Cerca facile per: Diritto Fallimentare

Corte di Cassazione (10132/2017) – Modalità di notifica del ricorso per la dichiarazione di fallimento e del decreto di fissazione dell'udienza: costituzionalità dell’art. 15, terzo comma L.F.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 21 aprile 2017 n. 10132 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Mauro Di Marzio.

Fallimento - Imprenditore collettivo - Notifica del ricorso e del decreto di fissazione dell'udienza - Art. 15, terzo comma, L.F. - Modalità previste – Costituzionalità della norma – Esigenze di celerità e speditezza del procedimento concorsuale - Necessario rispetto.

Data di riferimento: 
21/04/2017

Corte di Cassazione (18963/2017) – Intervenuta dichiarazione di fallimento di una delle parti in pendenza di un giudizio di Cassazione: interruzione non prevista.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 31 luglio 2017 n. 18963 – Pres. Sergio D’Amato, Rel. Giuseppina Luciana Barreca.

Giudizio di Cassazione in corso – Fallimento di una delle parti –Avvenuta comunicazione Interruzione del processo – Esclusione.

Data di riferimento: 
31/07/2017

Corte di Cassazione (37439/2017) – Impugnativa da parte del curatore delle misure cautelari reali aventi ad oggetto somme in giacenza sul conto della procedura fallimentare: applicazione del principio della prevenzione.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 27 luglio 2017 n. 37439 – Pres. Aldo Cavallo, Rel. Ubalda Macrì.

Fallimento - Misure cautelari reali – Impugnativa - Diritto einteresse del curatore fallimentare – Giudice – Bilanciamento degli interessi - Apprezzamento in concreto - Principio di prevenzione – Applicazione.

Data di riferimento: 
27/07/2017

Corte di Cassazione (18692/2017) – Fallimento: domanda di insinuazione in privilegio del credito spettante all’agente per indennità suppletiva di clientela. Mancato riconoscimento e compensazione delle spese.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 27 luglio 2017 n. 18692 – Pres. Antonio Genovese, Rel. Guido Mercolino.

Contratto di agenzia – Agente - Credito per indennità suppletiva di clientela – Natura indennitaria – Privilegio ex art. 2751 bis n. 3 c.p.c. – Riconoscimento – Esclusione.

Compensazione delle spese del giudizio – Casi di soccombenza reciproca – Ipotesi rientranti.

Data di riferimento: 
27/07/2017

Corte di Cassazione (19414/2017) – Fallimento: valutazione del giudice e verifica del superamento dell’ammontare minimo richiesto. Intervento del terzo in sede di opposizione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 03 agosto 2017 n. 19414 – Pres. Aniello Nappi, Rel. Francesco Genovese.

Fallimento – Impresa in liquidazione - Stato di insolvenza – Valutazione del giudice – Patrimonio sociale - Uguale ed integrale soddisfacimento dei creditori sociali – Idoneità a consentirlo – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
03/08/2017

Corte di Cassazione (17329/2017) – Ammissione al passivo di un credito in via ipotecaria: non necessità dell’esistenza del bene al momento dell’insinuazione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 13 luglio 2017 n. 17329 – Pres. Antonio Didone, Rel. Francesco Terrusi.

Fallimento – Insinuazione al passivo – Credito – Titolo di prelazione speciale o ipotecaria – Ammissione in via privilegiata – Esistenza del bene – Presupposto necessario – Esclusione – Possibilità dell’acquisizione ante reparto .

Data di riferimento: 
13/07/2017

Corte di Cassazione (19657/2017) – Amministrazione straordinaria e insinuazione al passivo da parte del fondo di garanzia INPS: riconoscimento di interessi e rivalutazione monetaria.

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 07 agosto 2017 n. 19657 – Pres. Giovanni Mammone, Rel. Enrica D’Antonio.

Amministrazione straordinaria - Fondo di garanzia gestito dall’Inps – Insolvenza del datore di lavoro - Pagamento del trattamento di fine rapporto - Surroga nei diritti del lavoratore - Insinuazione al passivo – Interessi e rivalutazione monetaria - Riconoscimento non integrale – Applicazione delle limitazioni di cui agli artt. 54, 55 e 59 L.F.

Data di riferimento: 
07/08/2017

Tribunale di Rovigo – Possibile sospensione, a titolo cautelativo, dei contratti pendenti durante la fase del concordato in bianco.

Tribunale di  Rovigo, 09 agosto 2017 – Pres. Rel. Mauro Martinelli, Giud. Fabio Massimo Saga e Valentina Vecchietti.

Fase del concordato “in bianco” – Scioglimento di contratti pendenti – Compatibilità e funzionalità della richiesta – Giudice – Impossibilità della valutazione in assenza del piano – Sospensione cautelare - Riconosciuta sua utilità ed urgenza – Probabile maturazione di costi prededuttivi -  Autorizzazione inaudita altera parte.

Data di riferimento: 
09/08/2017

Corte di Cassazione (4521/2017) – Compensazione delle spese in sede di giudizio di opposizione allo stato passivo in presenza di gravi ed eccezionali ragioni: necessaria motivazione.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ - 1, 21 febbraio 2017 n. 4521 – Pres. Vittorio Ragonesi, Rel. Francesco Antonio Genovese.

Fallimento – Illegittimo licenziamento collettivo – Crediti di lavoro - Domanda di ammissione al passivo – Giudizio di opposizione – Esperimento di prove testimoniali e CTU – Compensazione delle spese – Motivazione – Presenza di gravi ed eccezionali ragioni – Necessaria indicazione.

Data di riferimento: 
21/02/2017

Pagine