Corte di Cassazione – Fallimento: inefficacia, in assenza della concessione di un potere di disposizione, del pagamento incamerato dalla banca tramite escussione di un pegno su saldo di conto corrente.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
08/08/2016

Corte di Cassazione, Sez. I Civ., 08 agosto 2016 n. 16618 - Pres. Nappi, Rel. Terrusi.

Fallimento -  Pegno su saldo di conto corrente – Escussione -  Pegno di libretto di deposito bancario – Ipotesi analoga - Facoltà  di disposizione non attribuita alla banca – Pegno regolare - Revocabilità del pagamento ex art. 67, secondo comma,  L.F..

Secondo consolidata giurisprudenza il pegno di un libretto di deposito bancario costituito a favore della banca depositaria si configura come pegno irregolare solo quando sia conferita espressamente alla banca la facoltà di disporre del relativo diritto, onde la banca garantita nel caso in cui difetti tale conferimento non acquisisce la somma portata dal titolo. Allo stesso modo, laddove il pegno abbia ad oggetto il saldo attivo di un conto corrente bancario, ciò che rileva ai fini della qualificazione del pegno come irregolare (non essendo tale pegno equivalente in sé e per sé ad un pegno in denaro)  è la facoltà di disposizione del saldo immediatamente attribuita alla banca, perché solo in quel caso è possibile affermare che la banca abbia acquisito la somma esigibile in base al saldo. In caso contrario, il pegno si considera regolare, onde, in caso di fallimento della correntista la banca non si può avvalere della compensazione ex art. 56 L.F. e la eventuale escussione da parte della banca stessa della garanzia pignoratizia nell’anno anteriore alla dichiarazione di fallimento, non a fronte dello specifico e determinato credito per il quale era stata concessa ma in considerazione della perdurante insolvenza della cliente, rientra nell’ambito di applicazione dell’art. 67, secondo comma,  L.F. ed è pertanto assoggettabile a revocatoria fallimentare. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

http://www.fallimentiesocieta.it/sites/default/files/160811185121.PDF

 

Uffici Giudiziari: 
Concetti di diritto fallimentare: