Corte di Cassazione

Corte di Cassazione (19657/2017) – Amministrazione straordinaria e insinuazione al passivo da parte del fondo di garanzia INPS: riconoscimento di interessi e rivalutazione monetaria.

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 07 agosto 2017 n. 19657 – Pres. Giovanni Mammone, Rel. Enrica D’Antonio.

Amministrazione straordinaria - Fondo di garanzia gestito dall’Inps – Insolvenza del datore di lavoro - Pagamento del trattamento di fine rapporto - Surroga nei diritti del lavoratore - Insinuazione al passivo – Interessi e rivalutazione monetaria - Riconoscimento non integrale – Applicazione delle limitazioni di cui agli artt. 54, 55 e 59 L.F.

Data di riferimento: 
07/08/2017

Corte di Cassazione (19414/2017) – Fallimento: valutazione del giudice e verifica del superamento dell’ammontare minimo richiesto. Intervento del terzo in sede di opposizione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 03 agosto 2017 n. 19414 – Pres. Aniello Nappi, Rel. Francesco Genovese.

Fallimento – Impresa in liquidazione - Stato di insolvenza – Valutazione del giudice – Patrimonio sociale - Uguale ed integrale soddisfacimento dei creditori sociali – Idoneità a consentirlo – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
03/08/2017

Corte di Cassazione (18963/2017) – Intervenuta dichiarazione di fallimento di una delle parti in pendenza di un giudizio di Cassazione: interruzione non prevista.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 31 luglio 2017 n. 18963 – Pres. Sergio D’Amato, Rel. Giuseppina Luciana Barreca.

Giudizio di Cassazione in corso – Fallimento di una delle parti –Avvenuta comunicazione Interruzione del processo – Esclusione.

Data di riferimento: 
31/07/2017

Corte di Cassazione (37439/2017) – Impugnativa da parte del curatore delle misure cautelari reali aventi ad oggetto somme in giacenza sul conto della procedura fallimentare: applicazione del principio della prevenzione.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 27 luglio 2017 n. 37439 – Pres. Aldo Cavallo, Rel. Ubalda Macrì.

Fallimento - Misure cautelari reali – Impugnativa - Diritto einteresse del curatore fallimentare – Giudice – Bilanciamento degli interessi - Apprezzamento in concreto - Principio di prevenzione – Applicazione.

Data di riferimento: 
27/07/2017

Corte di Cassazione (18692/2017) – Fallimento: domanda di insinuazione in privilegio del credito spettante all’agente per indennità suppletiva di clientela. Mancato riconoscimento e compensazione delle spese.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ., 27 luglio 2017 n. 18692 – Pres. Antonio Genovese, Rel. Guido Mercolino.

Contratto di agenzia – Agente - Credito per indennità suppletiva di clientela – Natura indennitaria – Privilegio ex art. 2751 bis n. 3 c.p.c. – Riconoscimento – Esclusione.

Compensazione delle spese del giudizio – Casi di soccombenza reciproca – Ipotesi rientranti.

Data di riferimento: 
27/07/2017

Corte di Cassazione (35786/2017) – Pagamento in corso di concordato preventivo, ante o post omologazione, di un debito pregresso per IVA: esclusione dei reati di bancarotta preferenziale e di omesso versamento di quel tributo.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 20 luglio 2017 n. 35786 – Pres. Aldo Cavallo, Rel. Aldo Aceto.

Concordato preventivo – Ammissione alla procedura – Debito pregresso per IVA – Contribuente -  Pagamento ante omologazione - Incriminazione per il reato di bancarotta preferenziale – Esclusione.

Data di riferimento: 
20/07/2017

Corte di Cassazione (17329/2017) – Ammissione al passivo di un credito in via ipotecaria: non necessità dell’esistenza del bene al momento dell’insinuazione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 13 luglio 2017 n. 17329 – Pres. Antonio Didone, Rel. Francesco Terrusi.

Fallimento – Insinuazione al passivo – Credito – Titolo di prelazione speciale o ipotecaria – Ammissione in via privilegiata – Esistenza del bene – Presupposto necessario – Esclusione – Possibilità dell’acquisizione ante reparto .

Data di riferimento: 
13/07/2017

Corte di Cassazione (33256/2017) – Bancarotta fraudolenta: non necessità della sussistenza di un nesso causale diretto tra distrazione e fallimento.

Corte di Cassazione, Sez V pen., 07 luglio 2017 – Pres. Paolo Antonio Bruno, Rel. Paolo Micheli.

Fallimento - Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Configurazione del reato - Fatti di distrazione e  successivo fallimento – Necessità dell’esistenza di un nesso causale – Esclusione -  Imprenditore – Comportamento cui è tenuto.

Data di riferimento: 
07/07/2017

Corte di Cassazione (32385/2017) – Bancarotta fraudolenta post fallimentare: presupposti oggettivi e soggettivi per il riconoscimento della responsabilità dell’extraneus per concorso nel reato.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 05 luglio 2017 n. 32385 – Pres. Grazia Lapalorcia, Rel. Antonio Settembre.

Bancarotta fraudolenta – Extraneus – Concorso nel reato – Lesione dei diritti dei creditori – Attività causalmente orientata - Presupposto oggettivo.

Bancarotta fraudolenta – Extraneus – Concorso nel reato - Sussistenza dell’elemento soggettivo -   Diritti dei creditori - Volontà della lesione – Accettazione del rischio di tale eventualità - Presupposto necessario e sufficiente.

Data di riferimento: 
05/07/2017

Corte di Cassazione (32406/2017) – Reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale consistente in condotte poste in essere ad avvenuta approvazione ed omologazione del concordato.

Corte di Cassazione, Sez. I pen., 05 luglio 2017 n. 32406 – Pres. Francesco Maria Silvio Bonito, Rel. Raffaello Magi.

Concordato preventivo – Approvazione – Omologazione – Atti di dissipazione e distrazione successivamente commessi - Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Integrazione – Utilizzo della procedura in frode ai creditori – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
05/07/2017

Pagine