Corte di Cassazione, spese processuali

Corte di Cassazione (8970/2019) – Consecuzione tra concordato e fallimento e decorrenza del termine per la proposizione dell'azione revocatoria fallimentare. Compensazione delle spese processuali.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 29 marzo 2019, n. 8970 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Loredana Nazzicone.

Dichiarazione di fallimento – Consecuzione con la procedura di concordato preventivo -  Termini per la proposizione dell'azione revocatoria fallimentare – Regime vigente prima dell'introduzione dell'art. 69 bis L.F. - Decorrenza -  Data del decreto di ammissione alla procedura minore.

Data di riferimento: 
29/03/2019

Tribunale di Mantova – Il dipendente che chiede il fallimento di un’impresa non tenuta al deposito dei bilanci non va condannato alle spese nel caso di rigetto dell’istanza di fallimento per mancato superamento dei parametri dimensionali.

Tribunale di Mantova, Sez. II civile e fallim., 07 marzo 2019 – Pres. Andrea Gibelli, Rel. Marco Benatti, Giud. Mauro Pietro Bernardi.

Impresa non tenuta al deposito dei bilanci - Lavoratore dipendente – Istanza di fallimento –   Accertamento della Guardia di Finanza - Mancanza dei requisiti di fallibilità -Tribunale – Rigetto del ricorso – Compensazione delle spese processuali – Motivazione.

Data di riferimento: 
07/03/2019

Corte di Cassazione (6242/2019) - Esecuzione immobiliare dichiarata improseguibile per fallimento dell'esecutato e opposizione ex art. 170 DPR 115/02 alla liquidazione delle spese: necessità della chiamata in giudizio del curatore.

Corte di Cassazione, Sez. II civ., 04 marzo 2019, n. 6242 – Pres. Rel. Sergio Gorjan.

Procedura esecutiva immobiliare – Fallimento dell'esecutato – Improcedibilità – Notaio delegato alla vendita  - Giudice dell'esecuzione - Liquidazione del compenso – Competenza.

Data di riferimento: 
04/03/2019

Corte di Cassazione (3709/2019) - Notificazioni telematiche in ambito giudiziario: necessario utilizzo del ReGIndE. Subvalenza delle ragioni individuali dei creditori nei casi di sequestro e confisca penale. Contributo unificato.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 08 febbraio 2019 n. 3709 – Pres. Roberta Vivaldi,  Rel.Cosimo  D'Arrigo,

Ambito giudiziario – Notificazione telematiche di atti - Registro Generale degli Indirizzi Elettronici  - Necessario utilizzo -  Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata – Pubblica Amministrazione – Possibile ricorso solo per scopi amministrativi.

Data di riferimento: 
08/02/2019

Corte di Cassazione (2657/2019) - Necessità per i titolari di ipoteca su immobili compresi nel fallimento, non creditori del fallito, di insinuarsi al passivo per far valere il loro diritto di prelazione. Ipotesi di compensazione delle spese.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 30 gennaio 2019, n. 2657 – Pres. Francesco Antonio Genovese, Rel. Carlo De Chiara.

Beni immobili compresi nel fallimento  - Terzi non creditori garantiti da ipoteca – Insinuazione al passivo – Presupposto necessario per far valere la prelazione.

Cassazione - Questione di diritto esaminata – Novità e controvertibilità della decisione – Spese processuali – Compensazione.

Data di riferimento: 
30/01/2019

Corte di Cassazione (212/2019) - Inammissibilità della proposizione del ricorso per cassazione ex art. 111 Cost. avverso il decreto del giudice delegato che ha negato a soggetti interessati l'accesso al fascicolo fallimentare.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 08 gennaio 2019, n. 212 – Pres. Rosa Maria Di Virgilio, Rel. Eduardo Campese.

Fallimento – Provvedimento del giudice delegato – Diniego di accesso al fascicolo fallimentare – Reclamo al tribunale  ex art. 26 L.F. - Accoglimento – Ricorso straordinario ex art. 111, comma 7, Cost.  - Decisione sulle spese – Censura non sollevata – Cassazione - Inammissibilità del ricorso – Motivo della pronuncia.

Data di riferimento: 
08/01/2019

Corte di Cassazione (27123/2018) – Decorrenza del termine per il ricorso straordinario per cassazione contro il decreto che pronuncia sul compenso dovuto al curatore.

Cassazione civile, sez. I, 25 Ottobre 2018, n. 27123. Pres. Rosa Maria Di Virgilio, rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Decreto che pronuncia sul compenso dovuto al curatore - Ricorso straordinario per cassazione – Decorrenza del termine.

Data di riferimento: 
25/10/2018

Corte di Cassazione (16934/2018) - Riferimento normativo per la liquidazione del compenso del professionista per la redazione della relazione ex art. 161 co. 3 l.fall. nel concordato preventivo.

Cassazione civile, sez. VI, 27 Giugno 2018, n. 16934. Est. Terrusi.

Concordato preventivo - Credito del professionista per la redazione di relazione ex art. 161 co. 3 l.fall.- Normativa applicabile per la liquidazione del compenso - Art. 27 del d.m. n. 140 del 2012 - Esclusione - Art. 21 del d.m. n. 140 del 2012 – Applicabilità.

Data di riferimento: 
27/06/2018

Corte di Cassazione (14631/2018) – Attivo realizzato nella vendita promossa dal fondiario e condizioni per la computazione nella determinazione del compenso del curatore.

Cassazione civile, sez. I, 06 Giugno 2018, n. 14631. Pres. Magda Cristiano, rel. Aldo Ceniccola.

Procedura esecutiva promossa dal fondiario - Prezzo realizzato nella vendita – Parametro per la liquidazione del compenso del curatore – Condizioni.

Data di riferimento: 
06/06/2018

Corte di Cassazione (10383/2018) - In tema di inammissibilità dell'accertamento, sia preventivo che successivo, dell'insolvenza degli enti pubblici in L.C.A. Inapplicabilità del principio della soccombenza nei confronti del P.M.

Corte di Cassazione, 30 aprile 2018 n. 10383 – Est. Francesco Terrusi.

Liquidazione coatta amministrativa - Accertamento dello stato di insolvenza – Ricorso – Rigetto – Provvedimento non decisorio – Ricorso in cassazione – Inammissibilità.

Liquidazione coatta amministrativa - Stato di insolvenza –   Enti pubblici -  Accertamento preventivo e successivo – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
30/04/2018

Pagine