Tribunale di Padova – Inammissibilità della pronuncia di fallimento su istanza del proponente di un concordato preventivo non revocato o, in ipotesi di concordato liquidatorio, in caso di pagamenti inferiori alla proposta.

Versione stampabileVersione stampabile
Data di riferimento: 
30/03/2017

Tribunale di Padova 30 marzo 2017 - Pres. M.A. Maiolino, Rel. c. Zambotto.

Concordato preventivo omologato e non revocato – Adempimento -  Pendenza del termine ex art. 186 L.F. – Risoluzione - Possibile anticipata richiesta -   Dichiarazione di fallimento – Inammissibilità.

Concordato liquidatorio  - Proposte di pagamento – Mancato totale adempimento – Pagamenti in percentuale inferiore  - Risoluzione – Presupposto non sufficiente – Dichiarazione di fallimento – Esclusione.

Senza la previa risoluzione della procedura di concordato, si deve ritenere che non sia possibile, laddove sia ancora pendente il termine di cui all’art. 186, terzo comma, L.F.,  dichiarare il fallimento di una società che sia stata ammessa a detta procedura e, a maggior ragione, che ciò possa avvenire su istanza dello stesso proponente del concordato in precedenza omologato.  Né può portare ad una diversa conclusione la circostanza che l’impossibilità di dare corretta esecuzione al piano concordatario si sia già manifestata prima della scadenza del termine per l’adempimento, in quanto ciò legittimerebbe bensì un creditore  ad agire da subito per la risoluzione, ma non inciderebbe in termini di iter procedurale per pervenire alla dichiarazione di fallimento.(Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

Stante che l’eventuale pagamento in sede esecutiva dei creditori in percentuali inferiori a quelle promesse in sede di proposta non può comportare la risoluzione di un concordato liquidatorio, si deve a fortiori ritenere che tale circostanza non possa giustificare il fallimento di una società ammessa a tale procedura. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

 

http://www.fallimentiesocieta.it/sites/default/files/Trib.%20Padova%2030.03.2017.pdf

Uffici Giudiziari: