istruttoria prefallimentare

Corte di Cassazione – Presupposti di legittimità dell’iniziativa del P.M. volta alla dichiarazione di fallimento. Accertamento dello stato di insolvenza in sede di reclamo e fatti posti a fondamento della decisione.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 06 aprile 2017 n. 8903 - Pres. Antonio Didone, Rel. Massimo Ferro.

Istanza di fallimento  - Presupposti di legittimazione del P.M. – Insolvenza risultante in sede civile – Illimitatezza del riscontro – Decozione risultante in ambito penale – Avvio dell’azione penale – Enunciazione delle ragioni dell’iniziativa - Condizioni non richieste.

Data di riferimento: 
06/04/2017

Tribunale di Padova – Inammissibilità della pronuncia di fallimento su istanza del proponente di un concordato preventivo non revocato o, in ipotesi di concordato liquidatorio, in caso di pagamenti inferiori alla proposta.

Tribunale di Padova 30 marzo 2017 - Pres. M.A. Maiolino, Rel. c. Zambotto.

Concordato preventivo omologato e non revocato – Adempimento -  Pendenza del termine ex art. 186 L.F. – Risoluzione - Possibile anticipata richiesta -   Dichiarazione di fallimento – Inammissibilità.

Concordato liquidatorio  - Proposte di pagamento – Mancato totale adempimento – Pagamenti in percentuale inferiore  - Risoluzione – Presupposto non sufficiente – Dichiarazione di fallimento – Esclusione.

Data di riferimento: 
30/03/2017

Corte di Cassazione – Fallimento: reclamo ex art. 18 proposto dalla debitrice in ragione dell’asserita nullità della notificazione del ricorso e dell’avvenuto trasferimento all’estero della sede legale.

Corte di Cassazione - Sez. I civ., 23 marzo 2017 n. 1470 - Pres. Antonio Didoni, Rel. Maria Acierno.

Fallimento – Reclamo – Motivo –  Istanza del debitore  e decreto di fissazione di udienza - Nullità della notifica all’estero - Mancata traduzione dell’atto – Destinatario –Rifiuto e rinvio al mittente dell’atto – Presupposto necessario – Omissione - Irrilevanza dell’eccezione.

Data di riferimento: 
27/03/2017

Tribunale di Treviso – Riconoscimento della prededuzione delle spese giudiziali al creditore la cui istanza risulti essere stata prioritaria e comunque decisiva ai fini della dichiarazione di fallimento.

Tribunale di Treviso 07 marzo 2017 – G.D. Antonello Fabbro.

Fallimento – Creditore istante –  Spese processuali - Ammissione al passivo – Riconoscimento del privilegio mobiliare o immobiliare – Equiparazione al processo esecutivo - Esclusione –Riconoscimento della prededuzione - Funzionalità del credito – Criterio decisivo.

Fallimento – Pluralità di istanze – Crediti ammessi alla prededuzione – Essenzialità o priorità dell’iniziativa – Criteri determinanti.

Data di riferimento: 
07/03/2017

Corte di Cassazione – Concordato preventivo e abuso del diritto. Dichiarazione del fallimento di società insolvente apparentemente trasferita all’estero.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 07 marzo 2017 n. 5677 - Pres. Aniello Nappi, Rel. Francesco Terrusi.

Società di capitali costituita in Italia – Trasferimento solo apparente  della sede all’estero – Insolvenza – Giurisdizione -  Dichiarazione di fallimento da parte del giudice italiano.

Concordato preventivo – Debitore - Presentazione nel tempo di più istante – Scopo di differire il fallimento – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
07/03/2017

Corte di Cassazione – Dichiarazione di fallimento di società cancellata dal registro delle imprese: modalità di notificazione del ricorso.

Corte di Cassazione, Sez. VI- 1 civ., 01 marzo 2017 n. 5253 - Pres. Vittorio Regonesi, Rel. Antonio Pietro Lamorgese.

Società cancellata dal registro delle imprese – Termine inferiore all’anno – Dichiarazione di fallimento – Capacità processuale – Conservazione – Notifica del ricorso – Modalità valide.

Data di riferimento: 
01/03/2017

Corte di Cassazione – Presupposti dell’estensione del fallimento di s.a.s. al socio munito di procura institoria e decorrenza del termine annuale di cui all’art. 147 l.f.

Cassazione civile, sez. I, 28 Febbraio 2017, n. 5069 – Antonio Didone, pres. – Francesco Terrusi, rel.

Società in accomandita semplice – Estensione del fallimento al socio illimitatamente responsabile – Atti gestori del socio con procura institoria.

Termine annuale di cui all’art. 147 l.f. - Decorrenza

Data di riferimento: 
28/02/2017

Corte di Cassazione – Applicabilità al processo fallimentare del principio di non contestazione di cui all’art. 115 c.p.c.

Cassazione civile, sez. I, 28 Febbraio 2017, n. 5067. Antonio Didone, pres. - Francesco Terrusi, pres.

Procedimento per dichiarazione di fallimento – Principio di non contestazione – Applicabilità

Data di riferimento: 
28/02/2017

Corte di Cassazione – Inammissibilità del reclamo contro la dichiarazione di fallimento da parte del socio che non ha impugnato la delibera che ha autorizzato l’istanza di autofallimento.

Cassazione civile, sez. I, 06 Febbraio 2017, n. 2957 - Aniello Nappi, pres. - Magda Cristiano, rel.

Reclamo ex art. 18 l.f. contro la sentenza dichiarativa di fallimento – Richiesta di autofallimento della società da parte del nuovo amministratore – Legittimazione al reclamo da parte del socio fallito – Esclusione.

Data di riferimento: 
06/02/2017

Pagine