Art. 67. - Atti a titolo oneroso, pagamenti, garanzie.

Tribunale di Catanzaro – Contratto di rent to buy di azienda in corso alla data di fallimento del concedente: presupposto perchè il curatore possa recuperare la disponibilità dell'immobile che faccia parte di quel complesso.

Tribunale di  Catanzaro, Sez. Fallimentare, 05 dicembre 2019 - Pres. Giuseppe Valea, Rel. Carmen Ranieli, Giud. Alessia Pecoraro.

Contratto di  rent to by aziendale in corso - Fallimento del concedente - Complesso aziendale comprendente un immobile - Curatore - Possibile istanza scioglimento di quel contratto ai sensi dell'art. 72 L.F.  - Esclusione -  Recupero di  quel bene - Azione revocatoria - Necessario possibile esperimento.

Data di riferimento: 
05/12/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (31654/2019) - Compatibilità dell’azione revocatoria ordinaria o fallimentare con le operazioni di conferimento, fusione o scissione societaria.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 04 dicembre 2019, n. 31654 – Pres. Carlo  De Chiara, Est. Umberto Luigi Cesare Giuseppe Scotti.  

Fusione o scissione societaria – Iscrizione nel registro delle imprese – Creditore pregiudicato – Mancata opposizione nei 60 giorni – Operazioni negoziali non più invalidabili – Esperimento di un’azione revocatoria – Ammissibilità –  Eventuale riconoscimento di un’inefficacia solo relativa.

Data di riferimento: 
04/12/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Vicenza – Azione revocatoria ordinaria c.d.“a cascata” promossa dal curatore e prova della conoscenza da parte del soggetto terzo, beneficiario finale, della revocabilità dell’ipoteca posta in essere a danno della società poi fallita.

Tribunale di Vicenza, 29 novembre 2019 – Giudice monocratico Massimiliano De Giovanni.

Fallimento – Azione revocatoria ordinaria “ a cascata” – Soggetto terzo beneficiari finale – Inefficacia dell’ipoteca volta da ultimo a suo favore  - Prova della sua malafede - Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
29/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (31051/2019) – Dichiarazione di fallimento di società che aveva depositato, senza darvi seguito, una domanda di concordato in bianco. Revocabilità dell'atto di costituzione da parte della stessa di un pegno di quote di una s.r.l.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 27 novembre 2019, n. 31051 - Pres. Antonio Didone, Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Deposito di domanda di concordato in bianco - Iniziativa cui il debitore non ha dato seguito - Successiva dichiarazione di fallimento - Unica crisi imprenditoriale - Riconoscimento della consecuzione tra procedure.

Data di riferimento: 
27/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (29256/2019) – Società insolvente ammessa all’amministrazione straordinaria: azione revocatoria, esercitata nella fase conservativa, di un pagamento effettuato da una società da essa incorporata.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 12 novembre 2019, n. 29256 – Pres. Francesco Antonio Genovese, Rel. Paola Vella.

Revocatoria fallimentare – Fusione di società - Azione esercitata dalla società incorporante –Pagamento fatto da una società incorporata – Sostituzione nella titolarità di tutti i suoi rapporti – Conseguenza - Conoscenza dello stato d’insolvenza della società incorporata.

Data di riferimento: 
12/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (29257/2019) - Revocatoria fallimentare e compiti del giudice in tema di accertamento indiziario della prova della conoscenza dello stato di insolvenza.

Cassazione civile, sez. I, 12 Novembre 2019, n. 29257. Pres. Genovese. Est. Paola Vella.

Revocatoria fallimentare - "Scientia decoctionis" - Conoscenza effettiva - Desumibilità da elementi presuntivi - Valutazione complessiva - Necessità

Data di riferimento: 
12/11/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (25852/2019) – Azione revocatoria di rimesse bancarie ed immodificabilità della domanda ove nell'atto di citazione sia stata richiesta la revoca di un determinato numero di rimesse.

Cassazione civile, sez. I, 14 Ottobre 2019, n. 25852. Pres. Genovese. Est. Federico.

Revocatoria di rimesse bancarie - Pluralità di domande - Effetti - Precisazione delle conclusioni - Richiesta di inefficacia di altre rimesse - Domanda nuova - Somma complessiva richiesta in citazione - Irrilevanza

Data di riferimento: 
14/10/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Cassino – Risultano esenti da revocatoria i pagamenti effettuati dall'imprenditore poi fallito a favore di lavoratori autonomi con rapporto di collaborazione non sporadico.

Tribunale di Cassino, Sez. Civile, 16 settembre 2019 - Giudice Lorenzo Sandulli.

Lavoratori autonomi - Svolgimento di prestazioni occasionali ma non sporadiche - Corrispettivo loro spettante  - Pagamento eseguiti dall'imprenditore poi fallito - Non revocabilità.

Data di riferimento: 
16/09/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Brescia – Fallimento: revocabilità del pagamento effettuato in periodo sospetto da una società terza a favore di una creditrice della fallita con denaro da considersi proveniente dalla stessa fallita.

Tribunale Ordinario di Brescia, Sez. IV civ., 10 settembre 2019.

Fallimento - Società terza - Periodo sospetto - Pagamento effetuato per conto della società poi fallita - Utilizzo di denaro da considerarsi proveniente da quella - Atto estintivo da considersi anormale - Revocabilità.

Revocatoria fallimentare - Ipotesi contemplata dell'art. 67, primo comma, L.F. - Scientia decoctionis - Presunzione - Prova contraria gravante sul convenuto - Necessità di una "prova positiva".

Data di riferimento: 
10/09/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Perugia – Azione revocatoria di rimesse bancarie effettuate da una società poi fallita a favore di una banca successivamente posta in l.c.a.: riassunzione nei confronti dell'istituto successore e presupposti di revocabilità.

Tribunale di Perugia, Sez. II civ., 03 settembre 2019 - Giud. Gaia Muscato.

Fallimento - Rimesse bancarie -  Azione revocatoria - Banca successivamente posta in l.c.a. -  Interruzione del giudizio -  Curatore - Riassunzione nei confronti dell'istituto successore - Ammissibilità.

Data di riferimento: 
03/09/2019
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine