prova

Corte di Cassazione (17216/2021) – Dichiarazione di fallimento: il superamento della soglia debitoria di cui all'art. 15, u.c., L.F. costituisce la condizione richiesta perché quella pronuncia possa aver luogo onde deve essere accertato dal giudice.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 16 giugno 2021, n. 17216 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Lunella Caradonna.

Dichiarazione di fallimento – Superamento della soglia di indebitamento - Condizione necessaria per addivenire alla pronuncia – Accertamento rimesso al tribunale – Verifica da effettuarsi sulla base degli atti istruttori.

Dichiarazione di fallimento – Superamento della soglia di indebitamento - Prova acquisita dal curatore solo successivamente alla pronuncia – Revoca della stessa.

Data di riferimento: 
16/06/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (13207/2021) – Grava sul curatore che sollevi l'eccezione di inadempimento l'onere di fornire la prova della negligenza del sindaco della fallita al fine di escludere in sede di insinuazione al passivo il diritto al compenso.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 17 maggio 2021, n. 13207 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Laura Tricomi

Società fallita - Sindaco – Compenso professionale spettante – Insinuazione al passivo – Curatore - Eccezione di inadempimento della prestazione – Professionista – Diligenza nell'assolvimento del mandato – Onere della dimostrazione – Esclusione - Comportamento negligente tenuto - Onere probatorio gravante sul curatore.

Data di riferimento: 
17/05/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Parma -Non può essere considerata fattibile una proposta di concordato se le aspettative del debitore di ottenimento di un attivo idoneo alla risoluzione della crisi ed al almeno parziale pagamento dei creditori non risultano verificabili.

Tribunale Ordinario di Parma, Sez. Fallimentare, 07 maggio 2021 – Pres. Antonella Ioffredi, Rel. Enrico Vernizzi, Giud. Marco Vittoria.

Proposta di concordato preventivo – Previsione -  Esito dei giudizi in corso – Conseguimento di buona parte dell'attivo - Produzione documentale – Presupposto di ammissibilità –  Ragionevolezza delle aspettative del debitore – Necessità per il tribunale di poterla verificare.

Data di riferimento: 
07/05/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (11218/2021) –Il deposito da parte dell'imprenditore dei bilanci degli ultimi tre esercizi può costituire prova valida della insussistenza dei requisiti dimensionali senza necessità della produzione anche delle scritture contabili.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 28 aprile 2021, n. 11218 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Andrea Fidanzia.

Fallimento - Imprenditore - Bilanci degli ultimi tre esercizi -  Obbligo di deposito - Funzione - Prova del possesso o meno dei requisiti dimensionali - Omesso deposito delle scritture contabili – Irrilevanza probatoria.

Data di riferimento: 
28/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Palermo – Osservazioni in merito ad alcune modalità cui può farsi ricorso per quantificare, in sede di azione di responsabilità ex art. 146 L.F., il danno causato dagli amministratori alla società poi dichiarata fallita.

Tribunale di Palermo, Sez. V civ. specializzata in materia d'impresa,  28 aprile 2021 – Pres. Caterina Ajello, Rev. Andrea Illuninati, Giud. Claudia Turco.

Fallimento – Azione di responsabilità  nei confronti degli amministratori – Quantificazione del danno causato alla società - Determinazione mediante ricorso al criterio dei c.d. netti patrimoniali – Presupposti necessari.

Data di riferimento: 
28/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (10977/2021) – La proposizione della domanda di insinuazione al passivo fallimentare da parte di uno studio associato può, ma non necessariamente deve, far presumere l'esclusione della personalità del rapporto d'opera professionale.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 26 aprile 2021, n. 10977 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Paola Vella.

Fallimento – Studio associato - Credito per prestazioni professionali – Domanda di insinuazione al passivo - Privilegio ex art. 2751 bis, n. 2, c.c. - Possibile riconoscimento – Condizioni necessarie.

Data di riferimento: 
26/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Roma – Fallimento: presupposti per il riconoscimento della responsabilità degli amministratori e risarcimento del danno quale debito di valore con diritto alla rivalutazione monetaria.

Tribunale di Roma, Sez. XVI (già III) civ., 23 aprile 2021 – Pres. Giuseppe Di Salvo, Rel. Clelia Buonocore, Giud. Stefano Cardinali.

Fallimento – Azione di responsabilità – Esperimento da parte del curatore – Fondamento.

Fallimento – Azione di responsabilità – Riconoscimento della responsabili in capo agli amministratori – Presupposti sufficienti –  Omissioni o condotte poste in essere – Necessità che integrino gli estremi di un reato – Esclusione.

Data di riferimento: 
23/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Ancona – Il solo mancato pagamento di un credito, vieppiù laddove contestato, non giustifica che all'istanza proposta dal creditore faccia sempre seguito la dichiarazione di fallimento del soggetto che si affermi essere debitore.

Tribunale di Ancona, Sez. II civ., 22 aprile 2021 – Pres. Rel. Giuliana Filippello, Giudici Sergio Casarella e Maria Letizia Mantovani.

Istanza per dichiarazione di fallimento – Credito contestato – Stato d'insolvenza - Non provata sussistenza – Mancanza di un presupposto necessario – Conseguente rigetto della domanda.

Data di riferimento: 
22/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Napoli – Fallimento e azione di responsabilità per distrazione di beni patrimoniali: amministratore che si professi mero prestanome di altri. Competenza in caso di presenza nello statuto sociale di una clausola arbitrale.

Tribunale Ordinario di Napoli, Sez. Spec.in Materia d'Impresa, 14 aprile 2021 – Pres. Dario Raffone, Rel. Francesca Reale, Giud. Caterina Di Martino.

Fallimento – Azione di responsabilità - Amministratore – Prestanome - Incarico solo formale – Controllo della gestione sociale – Obbligo cui era comunque tenuto – Fondamento.

Data di riferimento: 
14/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte d’Appello di Trieste – Azione revocatoria ex art. 2901 c.c. del fondo patrimoniale e prova del consilium fraudis nelle diverse ipotesi di atti anteriori o posteriori al sorgere del credito.

Appello Trieste, 06 Aprile 2021 (data della decisione). Pres. De Rosa. Est. Mulloni.

Fondo patrimoniale – Prova del consilium fraudis nelle diverse ipotesi di atti anteriori o posteriori al sorgere del credito - Atti anteriori al sorgere del credito – Dolosa preordinazione

Data di riferimento: 
06/04/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine