prova

Tribunale di Frosinone – Azione revocatoria di atto di trasferimento di beni concluso in sede di separazione tra coniugi: presupposto perché venga considerato oneroso. Effetti della cessione delle ragioni creditorie in corso di causa.

Tribunale Ordinario di Frosinone, 03 marzo 2021 – Giudice Fabrizio Fanfarillo.

Separazione personale tra coniugi – Accordo di trasferimento di beni immobili – Azione revocatoria ordinaria esperita da un creditore - Presupposto per la  qualificazione di tale attribuzione come atto a titolo oneroso - Sussistenza  di una funzione solutorio-compensativa - Onere probatorio  gravante sui convenuti – Gratuità dell'atto revocabile in assenza di tale prova.

Data di riferimento: 
03/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (5674/2021) – Opposizione allo stato passivo e considerazioni in merito alla prova ed alla verifica della tempestività del ricorso. Liquidazione del compenso per l'attività prestata dal legale, sotto la vigenza del DM n. 140/2012.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 02 marzo 2021, n. 5674  Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Eduardo Campese.

Fallimento – Stato passivo – Opposizione – Deposito del ricorso – Verifica della sua tempestività – Questione rilevabile d'ufficio – Giudice – Mancata acquisizione del fascicolo fallimentare – Prova documentale attestante quel requisito - Assegnazione alla ricorrente di un termine perché la fornisca – Ammissibilità – Iniziativa comunque riconducibile al potere officioso dell'ufficio giudicante.

Data di riferimento: 
02/03/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Alessandria – Fallimento e stato passivo: presupposto perché ai professionisti membri di uno studio legale associato possa essere riconosciuto il privilegio ex art. 2751 bis, n. 2, c.c.

Tribunale di Alessandria, Sez. Fallimentare, 23 febbraio 2021 – Pres. Roberta Brera, Rel. Corrado Croci, Giud. Elisabetta Bianco.

Fallimento –  Studio legale associato - Credito per prestazioni professionali – Privilegio ex art. 2751 bis n. 2 c.c. – Riconoscimento – Contratto instaurato con un singolo professionista -   Presupposto richiesto -  Contratto concluso con l'ente collettivo – Credito comprendente una seppur minima remunerazione del capitale – Disconoscimento del privilegio.

Data di riferimento: 
23/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (4540/2021) – Insinuazione al passivo di crediti di natura tributaria e previdenziale in base all'avviso di accertamento esecutivo e all'avviso di addebito: accoglibilità della domanda. Questione rimessa alle Sezioni Unite.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 19 febbraio 2021, n. 4540 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Paola Vella.

Fallimento - Crediti tributari e previdenziali - Insinuazione allo stato passivo - Artt. 29 e 30 d.l. n. 78 del 2010 - Avviso di accertamento esecutivo (AVE) e avviso di addebito (AVA) - Sufficienza - Questione di massima di particolare importanza - Rimessione della decisione alle Sezioni Unite.

Data di riferimento: 
19/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (2904/2021) – Opposizione ex art. 615 all'esecuzione proposta da un debitore per contestare il diritto del creditore di agire esecutivamente sui beni da lui costituiti in un fondo patrimoniale: onere della prova.

Corte di Cassazione, Sez. III, 08 febbraio 2021, n. 2904 – Pres. Angelo Spirito, Rel.Luigi Alessandro Scarano.

Fondo patrimoniale – Costituzione da parte da uno o entrambi i coniugi  Vincolo di destinazione  ai bisogni familiari – Creditori -  Aggredibilità - Obbligazioni assunte per necessità di quel tipo – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
08/02/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (1520/2021) – Insinuazione al passivo: considerazioni in merito alla opponibilità di un decreto ingiuntivo e alla prova dell'anteriorità di una scrittura privata rispetto alla dichiarazione di fallimento.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 25 gennaio 2021, n. 1520 – Pres. Francesco A. Genovese – Rel. Aldo Angelo Dolmetta.

Insinuazione allo stato passivo – Istanza di ammissione basata su decreto ingiuntivo - Opponibilità al fallimento –  Dichiarazione giudiziale di esecutorietà - Apposizione anteriore al fallimento – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
25/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (1049/2021) – Esenzione dal fallimento dell'imprenditore agricolo che svolga un'attività di commercializzazione di prodotti: onere dalla prova che i prodotti sono ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del fondo.

Corte di Cassazione, Sez. VI civ. - 1, 21 gennaio 2021, n. 1049 – Pres. Andrea Scaldaferri, Rel. Alberto Pazzi.

Imprenditore agricolo -  Attività di commercializzazione di prodotti agricoli – Esenzione da fallimento – Prodotti ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del fondo  - Condizione necessaria - Onere della prova.

Data di riferimento: 
21/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (366/2021) – Fallimento di una super società di fatto di cui risulti far parte una società a responsabilità limitata già dichiarata fallita: applicabilità del disposto di cui all'art. 147, comma 5, L.F. e conseguenze che ne derivano.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 13 gennaio 2021, n. 366 -Pres. Magda Cristiano, Tel. Aldo Angelo Dolmetta.

Dichiarazione di fallimento di una società a responsabilità limitata – Riscontrata esistenza di una supersocietà di fatto di cui faceva parte – Applicabilità estensiva dell'art. 147, comma 5, L.F. -  Stato di insolvenza - Fallimento di quella e delle società che la componevano - Esistenza di soci illimitatamente responsabili -  Fallibilità per estensione anche di quelli.

Data di riferimento: 
13/01/2021
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (28635/2020) – Segnalazione da parte di una banca alla Centrale rischi dello stato di “sofferenza” di una propria cliente: differenza di presupposti rispetto al riscontro dell'insolvenza in sede fallimentare.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 15 dicembre 2020, n. 28635 – Pres. Francesco A. Genovese, Rel. Massimo Falabella.

Rapporti bancari - Contratto di apertura di credito in conto corrente - Credito in “sofferenza” - Banca – Segnalazione del nominativo della cliente alla Centrale rischi – Presupposto di ammissibilità – Prova di quella che va considerata una insolvenza "minor" - Eccedenza del passivo sull'attivo patrimoniale – Rilevanza, seppur non totalmente decisiva.

Data di riferimento: 
15/12/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (27939/2020) - Esenzione da revocatoria fallimentare dei pagamenti effettuati “nei termini d'uso” da un'impresa poi ammessa alla procedura di amministrazione straordinaria: interpretazione di quell'espressione da privilegiarsi.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 07 dicembre 2020, n. 27939 – Pres. Magda Cristiano, Rel. Loredana Nazzicone.

Amministrazione straordinaria – Pagamenti eseguiti in periodo sospetto da un'impresa poi ammessa a quella procedura – Esenzione da revocatoria fallimentare se eseguiti nei “termini d'uso” - Effettuazione secondo la prassi  del settore economico in questione  - Ipotesi da farsi rientrare in tale eccezione – Esclusione.

Data di riferimento: 
07/12/2020
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine