Interruzione del processo

Corte di Cassazione (27830/2017) – Revocatoria fallimentare di atti costitutivi di titoli di prelazione: presunzione di conoscenza dell’insolvenza. Prosecuzione del giudizio di cassazione in caso di fallimento di una parte.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 22 novembre 2017 n. 27830 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Giuseppe Fichera.

Fallimento – Pluralità di debiti aventi diversa natura -  Scaduti, non scaduti e contestuali - Costituzione della medesima garanzia reale – Operatività per l’intera posizione debitoria –Condizioni ex art. 67, primo comma, n. 3 L.F. -  Riscontro - Revocabilità della garanzia nel suo complesso.

Data di riferimento: 
22/11/2017

Tribunale di Udine – Veneto Banca s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa: improseguibilità dell’azione revocatoria fallimentare delle rimesse.

Tribunale di Udine, 23 ottobre 2017 – Dott. F. Venier

Liquidazione coatta amministrativa – Veneto Banca S.p.A. – Revocatoria – Rimesse – Improseguibilità.

Data di riferimento: 
23/10/2017

Corte di Cassazione (24701/2017) – Concordato fallimentare omologato: improponibilità o improseguibilità delle azioni revocatorie promosse dalla curatela.

Corte di Cassazione, Sez. I civ., 19 ottobre 2017 n. 24701 – Pres. Annamaria Ambrosio, Rel. Antonio Pietro Lamorgese.

Concordato fallimentare – Omologazione - Azioni revocatorie promosse dalla curatela - Improponibilità o improseguibilità -  Presupposto necessario della pronuncia.

Data di riferimento: 
19/10/2017

Corte di Cassazione (23006/2017) – Fallimento: costituzione in causa del curatore in luogo del falsus procurator della società poi fallita che aveva promosso quel giudizio.

Corte di Cassazione, Sez. VI – 3 civ., 02 ottobre 2017 n. 23006 – Pres. Armano Uliana, Rel. Enrico Scoditti. 

Falsus procurator di una società – Avvio di un giudizio – Successivo fallimento della società – Costituzione in causa del curatore – Legittimazione ex art. 43 L.F. - Ratifica tacita del precedente operato.

Data di riferimento: 
02/10/2017

Corte di Cassazione (21375/2017) - Validità della comunicazione al difensore della controparte, a mezzo PEC, della dichiarazione di fallimento quale evento interruttivo del processo.

Cassazione civile, sez. VI, 15 Settembre 2017, n. 21375. Pres. Amendola, Rel. Tatangelo.

Fallimento – Interruzione automatica del processo ex art. 43 l.fall – Termine trimestrale per la riassunzione – Decorrenza – Comunicazione al difensore della controparte della dichiarazione di fallimento – P.E.C. – Notificazione effettuata per mezzo del servizio postale - Equivalenza

Data di riferimento: 
15/09/2017

Corte di Cassazione (18963/2017) – Intervenuta dichiarazione di fallimento di una delle parti in pendenza di un giudizio di Cassazione: interruzione non prevista.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 31 luglio 2017 n. 18963 – Pres. Sergio D’Amato, Rel. Giuseppina Luciana Barreca.

Giudizio di Cassazione in corso – Fallimento di una delle parti –Avvenuta comunicazione Interruzione del processo – Esclusione.

Data di riferimento: 
31/07/2017

Corte d’Appello di Trieste – Presupposti della straordinaria legittimazione processuale del fallito relativamente a controversie relative a rapporti patrimoniali compresi nel fallimento.

Corte d’Appello di Trieste, Sez. I civ., 29 giugno 2017 – Pres. Rel. Giuseppe De Rosa, Cons. Vincenzo Colarieti e Manila Salvà.

Fallimento – Controversie patrimoniali anche in corso – Legittimazione del fallito –- Mera inerzia da parte del curatore - Presupposto necessario – Non convenienza  della controversia - Valutazione del curatore – Esclusione della legittimazione del fallito.

Data di riferimento: 
29/06/2017

Corte di Cassazione (13991/2017) – Perdita della capacità processuale del fallito: eccepibilità e relative eccezioni.

Cassazione civile, sez. IV, lavoro, 06 Giugno 2017, n. 13991. Pres. Massimo Dogliotti - Rel. Matilde Lorito.

Perdita della capacità processuale del fallito – Eccepibilità - Eccezioni.

Data di riferimento: 
06/06/2017

Corte di Cassazione (10903/17) – Azione revocatoria ordinaria ex art 66 L.F. interrotta a seguito della perdita della capacità processuale del curatore conseguente a revoca del fallimento. Possibilità di riassunzione da parte dei singoli creditori.

Corte di Cassazione, Sez. III civ., 05 maggio 2017 n. 10903 - Pres. Sergio Di Amato, Rel. Cosimo D'Arrigo.

Fallimento – Curatore  - Azione revocatoria ordinaria – Revoca del fallimento – Perdita della capacità processuale – Interruzione del processo – Riassunzione da parte dei singoli creditori – Ammissibilità – Ragioni giustificative.

Data di riferimento: 
05/05/2017

Corte di Cassazione (9124/17) - Cessione di un credito litigioso da parte della curatela, ed automatica interruzione del processo.

Cassazione civile, sez. II, 07 Aprile 2017, n. 9124. Pres. Lina matra, Est. Scarpa.

Fallimento – Cessione del credito litigioso – Automatica interruzione del processo – Costituzione volontaria in giudizio del cessionario del credito controverso – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
07/04/2017

Pagine