bancarotta

Tribunale di Ferrara – Concessione abusiva di credito, insinuazione al passivo, bancarotta semplice.

Tribunale di Ferrara, 13 maggio 2024 – Pres. rel. dott. Stefano Giusberti

Fallimento – stato passivo e opposizioni – concessione abusiva di credito - rigetto.

Fallimento – concessione abusiva di credito – bancarotta semplice – concorso.

Qualora un contratto di finanziamento ad un imprenditore, nel cui ambito ricade anche l’apertura di credito,

Data di riferimento: 
13/05/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Nola – Concordato minore: inammissibilità del ricorso in presenza di atti in frode ai creditori.

Tribunale di Nola, 01 marzo 2024 – G.D. dott. Gennaro Beatrice

Concordato minore – Atti in frode ai creditori – Inammissibilità del ricorso.

Data di riferimento: 
01/03/2024
[Questo provvedimento si riferisce al Codice della crisi]

Corte di Cassazione (7723/2024) – Società fallita interamente partecipata da un Comune: il Sindaco non risponde del delitto di bancarotta fraudolenta impropria derivante da operazioni dolose da quella anteriormente poste in essere.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 22 febbraio 2024, n. 7723 – Pres. Rosa Pezzullo, Est. Egle Pilla.

Delitto di bancarotta fraudolenta impropria – Operazioni dolose poste in essere da società, poi fallita, interamente partecipata da un Comune – Responsabilità del Sindaco a tale titolo – Esclusione – Responsabilità configurabile solo in qualità di “extraneus” concorrente nel reato – Contributo fornito al legale rappresentante della società – Prova - Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
22/02/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (1162/2024) – Presupposti per l’esclusione dei sindaci dal concorso nel reato di bancarotta semplice per aver colpevolmente ritardato la dichiarazione di fallimento con conseguente aggravamento del dissesto dell'ente.

Cass., Sez. 5 Pen., 10 gennaio 2024, n. 1162, Pres. Pezzullo, Est. Cuoco

BANCAROTTA - Bancarotta semplice - Esclusione del concorso del reato dei sindaci - Necessaria attivazione di detti organi.  

Data di riferimento: 
10/01/2024
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (50797/2023) – Irrilevanza del rigetto della domanda di rivendicazione del bene distratto, ai fini della configurabilità del reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale.

Cassazione penale, 20 Dicembre 2023, n. 50797. Pres. Miccoli. Est. Romano.

Bancarotta fraudolenta patrimoniale - Rigetto, da parte del giudice delegato al fallimento, della domanda di rivendicazione del bene distratto presentata dal terzo cessionario - Irrilevanza ai fini della configurabilità del delitto - Ragioni

Data di riferimento: 
20/12/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (47535/2023) – Il concorso fra due ipotesi di bancarotta fraudolenta documentale, specifica e generica, è possibile, come anche è possibile la loro contestazione in via alternativa.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 27 novembre 2023, n. 47535 – Pres. Carlo Zaza, Rel. Francesco Cananzi.

Bancarotta documentale specifica e generica – Possibile concorso tra le due modalità di consumazione del reato di bancarotta fraudolenta ex art. 216, primo comma, n.2), L.F. - Possibilità che vengano anche contestualmente contestate in via alternativa – Fondamento.

Data di riferimento: 
27/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (50447/2023) – Bancarotta fraudolenta per distrazione tramite la costituzione di fondo patrimoniale e responsabilità del socio fallito in estensione.

Cass., Sez. 5 Pen, 9 novembre 2023, n. 50447, Pres. Zaza, Est. Pistorelli

BANCAROTTA - Bancarotta per distrazione - Configurabilità in epoca anteriore a quella individuata nella sentenza di estensione del fallimento al socio illimitatamente responsabile - Sussistenza - Esclusione - Fattispecie.

Data di riferimento: 
09/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (45285/2023) – Progressione criminosa tra appropriazione indebita e bancarotta fraudolenta per distrazione, delitto quest'ultimo che può configurarsi quale presupposto di quello di autoriciclaggio.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 09 novembre 2023, n. 45285 – Pres. Rosa Pezzullo, Rel. Tiziano Masini.

Delitto di autoriciclaggio – Perpetrazione avvenuta  anteriormente alla dichiarazione di fallimento del suo autore – Collegamento possibile con il reato presupposto di bancarotta fraudolenta per distrazione – Delitto che può a sua volta configurarsi come progressione economica di quello di appropriazione indebita.

Data di riferimento: 
09/11/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Corte di Cassazione (40446/2023) – Anche l'omessa tenuta dei libri e le scritture contabili previsti dalla legge rientra tra le ipotesi specifiche di reato previste dall'art. 216, comma 1, n.2 L.F. purché sorretta da dolo specifico.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 04 ottobre 2023, n. 40446 – Presidente Grazia R.A. Miccoli, Rel. Elisabetta Maria Morosini.

Fallimento – Omessa tenuta dei libri e delle scritture contabili – Ipotesi rientrante tra quelle previste dall'art. 216, comma 1, n. 2, L.F. - Necessità però che sia sorretta da dolo specifico – Presupposto per distinguerla da quella prevista dall'art. 217, secondo comma, L.F.

Data di riferimento: 
04/10/2023
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine