bancarotta

Corte di Cassazione (37439/2017) – Impugnativa da parte del curatore delle misure cautelari reali aventi ad oggetto somme in giacenza sul conto della procedura fallimentare: applicazione del principio della prevenzione.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 27 luglio 2017 n. 37439 – Pres. Aldo Cavallo, Rel. Ubalda Macrì.

Fallimento - Misure cautelari reali – Impugnativa - Diritto einteresse del curatore fallimentare – Giudice – Bilanciamento degli interessi - Apprezzamento in concreto - Principio di prevenzione – Applicazione.

Data di riferimento: 
27/07/2017

Corte di Cassazione (35786/2017) – Pagamento in corso di concordato preventivo, ante o post omologazione, di un debito pregresso per IVA: esclusione dei reati di bancarotta preferenziale e di omesso versamento di quel tributo.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 20 luglio 2017 n. 35786 – Pres. Aldo Cavallo, Rel. Aldo Aceto.

Concordato preventivo – Ammissione alla procedura – Debito pregresso per IVA – Contribuente -  Pagamento ante omologazione - Incriminazione per il reato di bancarotta preferenziale – Esclusione.

Data di riferimento: 
20/07/2017

Corte Costituzionale – Reati fallimentari: illegittimità costituzionale dell’art. 69, quarto comma, c.p. e possibile prevalenza dell’attenuante di cui all’219, terzo comma, L.F. sulla recidiva.

Corte Costituzionale 17 luglio 2017 n. 205 – Pres. Paolo Grossi, Rel. Giorgio Lattanzi.

Reati fallimentari – Bancarotta fraudolenta e semplice e ricorso abusivo al credito – Speciale tenuità del danno -  Circostanza attenuante - Prevalenza sull’aumento di pena previsto per la recidiva – Ammissibilità – Art. 69, quarto comma, c.p. - Illegittimità costituzionale.

Data di riferimento: 
17/07/2017

Corte di Cassazione (33256/2017) – Bancarotta fraudolenta: non necessità della sussistenza di un nesso causale diretto tra distrazione e fallimento.

Corte di Cassazione, Sez V pen., 07 luglio 2017 – Pres. Paolo Antonio Bruno, Rel. Paolo Micheli.

Fallimento - Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Configurazione del reato - Fatti di distrazione e  successivo fallimento – Necessità dell’esistenza di un nesso causale – Esclusione -  Imprenditore – Comportamento cui è tenuto.

Data di riferimento: 
07/07/2017

Corte di Cassazione (32385/2017) – Bancarotta fraudolenta post fallimentare: presupposti oggettivi e soggettivi per il riconoscimento della responsabilità dell’extraneus per concorso nel reato.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 05 luglio 2017 n. 32385 – Pres. Grazia Lapalorcia, Rel. Antonio Settembre.

Bancarotta fraudolenta – Extraneus – Concorso nel reato – Lesione dei diritti dei creditori – Attività causalmente orientata - Presupposto oggettivo.

Bancarotta fraudolenta – Extraneus – Concorso nel reato - Sussistenza dell’elemento soggettivo -   Diritti dei creditori - Volontà della lesione – Accettazione del rischio di tale eventualità - Presupposto necessario e sufficiente.

Data di riferimento: 
05/07/2017

Corte di Cassazione (32406/2017) – Reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale consistente in condotte poste in essere ad avvenuta approvazione ed omologazione del concordato.

Corte di Cassazione, Sez. I pen., 05 luglio 2017 n. 32406 – Pres. Francesco Maria Silvio Bonito, Rel. Raffaello Magi.

Concordato preventivo – Approvazione – Omologazione – Atti di dissipazione e distrazione successivamente commessi - Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Integrazione – Utilizzo della procedura in frode ai creditori – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
05/07/2017

Corte di Cassazione (31677/2017) – Depauperamento totale dell’avviamento commerciale dell’azienda e sua configurabilità quale ipotesi di bancarotta fraudolenta patrimoniale.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 28 giugno 2017 n. 31677 – Pres. Maria Vessichelli, Rel. Rossella Catena.

Fallimento – Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Imprenditore - Distrazione dell’avviamento commerciale – Assenza di contestuale distrazione dei beni aziendali – Ipotesi di reato non configurabile – Distruzione volontaria – Ipotesi possibile – Lesione della garanzia patrimoniale.

Data di riferimento: 
28/06/2017

Corte di Cassazione (31427/2017) – Rilevanza penale di fatti di distrazione anteriori al manifestarsi dell’insolvenza. Trattamento sanzionatorio in caso di concorso di reati. Disponibilità del processo impugnatorio.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 23 giugno 2017 n. 31427 - Pres. Stefano Palla, Rel. Paolo Micheli.

Fallimento - Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Insorgere dell’insolvenza - Fatti di distrazione risalenti ad epoca precedente – Rilevanza penale.

Concorso di reati fallimentari -  Cumulo giuridico – Alleggerimento del trattamento sanzionatorio – Disciplina ex art. 81 c.p. – Deroga.

Data di riferimento: 
23/06/2017

Corte di Cassazione (18927/17) – Bancarotta fraudolenta documentale e reato tributario di occultamento o distruzione di documentazioni contabili: insussistenza del rapporto di specialità.

Corte di Cassazione, Sez. III pen., 20 aprile 2017 n. 18927 - Pres. Aldo Cavallo, Rel. Angelo Matteo Socci.

Bancarotta fraudolenta documentale - Occultamento o distruzione di documenti contabili ex art. 10 D. Lgs. n. 74 del 2000 – Reato tributario -  Diversità dei fatti contemplati e differenti finalità - Rapporto  di specialità – Esclusione.

Data di riferimento: 
20/04/2017

Corte di Cassazione (16206/17) – Bancarotta patrimoniale e vantaggio compensativo: onere probatorio gravante sull’amministratore di un società, appartenente ad un gruppo, volto ad escludere la natura distrattiva di un atto da lui compiuto.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 31 marzo 2017 n. 16206 - Pres. Paolo Antonio Bruno, Rel. Umberto Scotti.

Bancarotta fraudolenta patrimoniale – Amministratore di una società facente parte di un gruppo –Comportamento distrattivo a vantaggio di una società collegata – Prova della non sussistenza – Vantaggio compensativo per la fallita – Pregiudizio per i creditori – Esclusione.

Data di riferimento: 
31/03/2017

Pagine