bancarotta

Corte di Cassazione (40489/2018) - Bancarotta impropria da reato societario: necessità che sussista un nesso di causalità tra le condotte contemplate dall'art. 223, secondo comma, L.F. e il dissesto societario.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 12 settembre 2018 n. 40489 – Pres. Rosa Pezzullo, Rel. Roberto Amatore.

Bancarotta impropria da reato societario – Reato di danno – Collegamento tra condotta e dissesto – Nesso di casusalità – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
12/09/2018

Corte di Cassazione (40477/2018) - Bancarotta fraudolenta: dichiarazione di fallimento da considerarsi quale elemento costitutivo del reato e quale momento consumativo dello stesso ai fini del riconoscimento dell'indulto.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 12 settembre 2018 n. 40477 -  Pres. Maria Vessichelli, Rel. Rossella Catena.

Bancarotta fraudolenta – Dichiarazione di fallimento – Elemento costitutivo del reato – Diverso orientamento giurisprudenziale -  Condizione di punibilità – Considerazione da escludersi.

Bancarotta fraudolenta – Dichiarazione di fallimento – Momento consumativo del reato – Riconoscimento dell'indulto – Riferimento necessario.

Data di riferimento: 
12/09/2018

Corte di Cassazione (40100/2018) – Fallimento cagionato dal sistematico mancato versamento di contributi previdenziali: presupposti richiesti per la possibile configurazione del reato di bancarotta impropria.

Corte di Cassazione, Sez. V pen.,  06 settembre 2018, n. 40100 – Pres.Maria Vessichelli, Rel. U.L.G.C. Scotti.

Amministratori, direttori generali, sindaci e liquidatori - Operazioni dolose – Causazione del fallimento -  Reato ex art. 223, secondo comma, n. 2 L.F. - Configurazione - Preesistente causa del dissesto – Mero aggravamento  – Irrilevanza.

Data di riferimento: 
06/09/2018

Tribunale di Rovigo – Proposta di concordato con continuità aziendale modificata da indiretta a diretta: valutazioni del tribunale. Ricostituzione del patrimonio sociale inammissibilmente intaccato dal proponente.

Tribunale di Rovigo, 27 luglio 2018 – Pres. Rel. Mauro Martinelli, Giud. Luisa Bettio e Pierangela Congiu.

Proposta di concordato -  Continuità aziendale diretta -  Liquidazione dei beni non funzionali – Mancata previsione – Ammissibilità -  Percentuale di soddisfazione dei creditori – Raggiungimento totale – Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
27/07/2018

Corte d'Appello di Trento – Reato di "mercato del voto" e scelta coerente del legislatore di diversificazione della disciplina in ambito di concordato preventivo, rispetto a quella prevista in caso di concordato fallimentare.

Corte d'Appello di Trento, Sez. Penale, 18 luglio 2018 – Pres. Carmelo Sigillo, Cons. Patrizia Collino e Ettore Di Fazio.

Reato di mercato del voto – Disciplina prevista in caso di fallimento – Disciplina in caso di concordato preventivo – Soggetti punibili – Diversità -  Precisa scelta del legislatore – Possibile superamento in sede interpretativa - Inammissibilità.

Data di riferimento: 
18/07/2018

Corte di Cassazione (32654/2018) - Presupposti particolari per il riconoscimento o l'esclusione della sussitenza di reati fallimentari come commessi dagli amministratori di una società fallita, appartenente ad un gruppo.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 16 luglio 2018 n. 32654 – Pres. Paolo Antonio Bruno, Rel. Giuseppe De Marzo.

Fallimento – Società appartenente ad un gruppo – Amministratore - Natura distrattiva di un'operazione – Reato ex art. 223, primo comma, L.F. - Consumazione – Possibile esclusione - Presenza di vantaggi compensativi - Prova .

Data di riferimento: 
16/07/2018

Cassazione Sez. Un. Penali (29847/2018) - Tutela del terzo cessionario in ipotesi di cessione di credito ipotecario in data successiva alla trascrizione del provvedimento cautelare di sequestro o a confisca di prevenzione.

Cassazione Sez. Un. Penali, 03 Luglio 2018, n. 29847. Pres. Domenico Carcano, rel. Carlo Zaza.

Sequestro o confisca di prevenzione – Cessione di credito ipotecario in data successiva al provvedimento cautelare – Tutela del terzo cessionario – Prova della buona fede – Ammissibilità.

Data di riferimento: 
03/07/2018

Corte di Cassazione (24752/2018) - Omissione sistematica del pagamento di contributi fiscali e previdenziali e bancarotta ex art. 223, secondo comma, n. 2 l.fall.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 01 giugno 2018 n. 24752  - Pres. Carlo Zaza, Rel. Giuseppe Riccardi.

Bancarotta impropria -  Amministratori, direttori generali e sindaci - Obblighi contributivi e previdenziali – Sistematica dolosa omissione - Aumento dell'esposizione debitoria della società – Causazione del fallimento – Comportamento  costituente reato.

Data di riferimento: 
01/06/2018

Corte d'Appello di Bari – Fallimento: inammissibilità che l'iniziativa del P.M ex art. 7 n. 1) L. F. sia frutto di indagini svincolate dal procedimento penale nel corso del quale ha avuto notizia dell'insolvenza dell'imprenditore.

Corte d'Appello di Bari, Sez. I civ., 23 aprile 2018 – Pres. Costanzo M. Cea, Cons. Rel. Vittorio Gaeta, Cons. Maria Mitola.

P.M. - Insolvenza di un imprenditore - Notizia appresa nel corso di un procedimento penale –   Processo a carico di soggetti diversi - Irrilevanza -  Dichiarazione di fallimento – Proposizione dell'istanza – Legittimazione – Presupposto necessario – Svolgimento di indagini - Iniziativa strettamente collegata a quel procedimento.

Data di riferimento: 
23/04/2018

Corte di Cassazione (13400/2018) Bancarotta fraudolenta documentale: possibile imputazione dell'ex liquidatore laddove alla sua sostituzione non sia stata data, se non dopo il fallimento, formale pubblicità.

Corte di Cassazione, Sez. V pen., 22 marzo 2018, n. 13400 – Pres. Carlo Zaza, Rel. Alfredo Guardiano.

Società fallita - Sostituzione del liquidatore – Pubblicità successiva alla dichiarazione di fallimento – Reato di bancarotta fraudolenta documentale – Precedente liquidatore – Possibile imputazione.

Data di riferimento: 
22/03/2018

Pagine