Tribunale di Milano

Tribunale di Milano – Ripartizione dell'attivo fallimentare: dovere del curatore di procedere alla distribuzione dell'attivo con riparti parziali nel rispetto della tempistica di liquidazione dei beni.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 24 novembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Sergio Rossetti.

Fallimento – Ripartizione parziale dell'attivo fallimentare via via conseguito – Curatore – Necessario rispetto della tempistica nella liquidazione dei beni.

Data di riferimento: 
24/11/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – La proposta di concordato preventivo, una volta omologata, risulta immodificabile per quanto concerne il tempo, la misura e le modalità di soddisfacimento dei creditori.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 17 novembre 2022 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Sergio Rossetti, Giud. Luca Giani e Rosa Grippo.

Concordato omologato – Differimento dei termini di pagamento – Istanza di autorizzazione presentata in tal senso dal debitore - Non accoglibilità - Immodificabilità del tempo, dei modi e delle modalità di soddisfacimento dei creditori.

Data di riferimento: 
17/11/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Liquidazione del patrimonio: non è proponibile la richiesta di revoca né del provvedimento di apertura non reclamato entro il termine previsto dall'art. 739 c.p.c., né del decreto pronunciato in sede di reclamo.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 14 novembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice Sergio Rossetti.

Sovraindebitamento – Liquidazione del patrimonio – Decreto di apertura – Mancata proposizione di reclamo entro il termine ex art. 739 c.p.c.- Non assoggettabilità a revoca – Stessa sorte dell'eventuale decreto pronunciato in sede di reclamo – Fondamento.

Data di riferimento: 
14/11/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Sovraindebitamento: anche alle procedure di accordo con i creditori assoggettate alla legge fallimentare è applicabile per analogia l'art. 91 CCII che disciplina le offerte concorrenti nel concordato preventivo .

Tribunale di  Milano, Sez. Fallimentare, 26 settembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Carmelo Barbieri.

Sovraindebitamento – Proposta di accordo con i creditori assoggettata alla  legge fallimentare – Contratti già conclusi con soggetti già individuati – Previsione dell'utilizzo delle somme da questi già bonificate - Disciplina delle offerte concorrenti dettata dal codice della crisi per il concordato preventivo – Applicabilità in via analogica – Fondamento.

Data di riferimento: 
26/09/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato semplificato preceduto da una composizione negoziata: considerazioni in tema di disciplina applicabile, conferma delle misure protettive e cautelari, acquisizione del parere dell'esperto.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 16 settembre 2022 (data della pronuncia) – Giudice Vincenza Agnese.

Concordato semplificato – Domanda di omologa presentata dopo il 15/7/2022 – Procedura preceduta da composizione negoziata iniziata in data anteriore – Applicabilità della disciplina prevista da nuovo Codice della Crisi e dell'Insolvenza.

Data di riferimento: 
16/09/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Composizione negoziata: considerazioni in tema di oggetto del procedimento, estensione delle trattative, inizio o prosecuzione di azioni esecutive nonostante il divieto, contestazioni circa la buona fede del ricorrente.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 05 agosto 2022 (data della pronuncia) -  Giudice Sergio Rossetti.

Composizione negoziata – Procedimento di conferma o modifica delle misure protettive – Oggetto – Accertamento dei crediti – Esclusione - Concreta prospettiva di risanamento – Necessità dell'adozione di quelle misure – Esclusive valutazioni da svolgersi in quella sede.

Data di riferimento: 
05/08/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Composizione negoziata: presupposto richiesto per la proposizione del reclamo avverso l'ordinanza di conferma delle misure protettive e carattere dello stesso.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 21 luglio 2022 (data della pronuncia) – Pres. Rel. Caterina Macchi, Giud. Luisa Vasile e Rosa Grippo.

Composizione negoziata – Conferma delle misure protettive – Ordinanza del giudice monocratico - Reclamo – Mancata proposizione di difese nella precedente sede – Irrilevanza - Ammissibilità anche in tale caso.

Data di riferimento: 
21/07/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Le misure protettive riconosciute a favore dell'imprenditore, in sede composizione negoziata, possono, entro il limite di durata di 240 giorni, essere prorogate anche più di una volta nel rispetto però di specifiche condizioni.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 14 luglio 2022 (data della pronuncia) – Giudice Luca Giani.

Composizione negoziata della crisi – Misure protettive già prorogate – Istanza di riconoscimento di un'ulteriore proroga – Ammissibilità - Necessità che la durata complessiva non superi i 240 giorni - Ulteriori condizioni richieste a fini concessivi.

Data di riferimento: 
14/07/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Liquidazione dei beni: in sede di riparto parziale il difensore del sovraindebitato e dell'OCC devono essere soddisfatti in modo antergato rispetto al creditore fondiario.

Tribunale di Milano, Sez. Fall. II civ., 26 maggio 2022 (data della pronuncia) – Pres. Sergio Rossetti, Rel. Guendalina Pascale, Giud. Vincenza Agnese.

Sovraindebitamento – Liquidazione dei beni – Riparto parziale – Applicabilità per analogia dell'art. 111 ter L.F. - Soddisfazione di crediti prededucibili – Compenso del difensore del sovraindebitato e dell'OCC – Antergazione rispetto alla soddisfazione del credito ipotecario – Fondamento.

Data di riferimento: 
26/05/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Composizione negoziata della crisi: ruolo dell'esperto e necessità del suo intervento in sede di svolgimento delle trattative. Presupposto del prolungamento della durata delle misure protettive.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 14 maggio 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Francesco Pipicelli.

Composizione negoziata della crisi – Coinvolgimento dell'esperto – Necessaria partecipazione lungo tutta la durata della procedura – Svolgimento delle trattative in particolare – Iniziativa del solo imprenditore – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
14/05/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine