Tribunale di Milano

Tribunale di Milano – Composizione negoziata della crisi: ruolo dell'esperto e necessità del suo intervento in sede di svolgimento delle trattative. Presupposto del prolungamento della durata delle misure protettive.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 14 maggio 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Francesco Pipicelli.

Composizione negoziata della crisi – Coinvolgimento dell'esperto – Necessaria partecipazione lungo tutta la durata della procedura – Svolgimento delle trattative in particolare – Iniziativa del solo imprenditore – Inammissibilità.

Data di riferimento: 
14/05/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – La società che ha presentato domanda di concordato in bianco ha diritto al rilascio del Durc anche se ha anteriormente omesso il versamento di alcuni contributi.

Tribunale di  Milano, Sez. Lavoro, 20 aprile 2022 (data della pronuncia) – Giudice Paola Ghinoy,

Concordato preventivo “in bianco” - Società proponente – Diritto al rilascio del Durc nonostante il mancato antecedente pagamento di alcuni contributi – Pagamento da potersi eseguire solo ll'interno del concorso – Necessario rispetto della par condicio creditorum.

Data di riferimento: 
20/04/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Sovraindebitamento e procedura di liquidazione dei beni: le spese generali, rappresentate dal compenso spettante all'OCC e all'advisor legale, sono antergate anche al credito ipotecario anteriormente sorto.

Tribunale di Milano, Sez. II civ. Fallimentare, 11 aprile 2022 (data della pronuncia) – Giudice Delegato Luca Giani.

Sovraindebitamento - Procedura di liquidazione di beni – Compenso spettante all'OCC e all'advisor legale – Spese generali da porsi in quota anche a carico del creditore ipotecario.

Data di riferimento: 
11/04/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Sovraindebitamento e applicabilità ad integrazione di quelle specifiche delle norme della l. fall., in particolare degli artt. 26 e 36 L.F. in caso di conflitti sorti in sede di liberazione degli immobili assoggettati alla procedura.

Tribunale Ordinario di  Milano, Sez. II civ., 16 marzo 2022 – Giudice Alida Paluchowski.

Procedure di sovraindebitamento – Natura - Carattere concorsuale – Assenza di indicazioni regolamentari specialistiche – Possibile applicazione analogica delle disposizioni della legge fallimentare – Conversione dell'accordo con i creditori nella liquidazione dei beni – Estensione del principio di consecuzione – Conseguenze.

Data di riferimento: 
16/03/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Composizione della crisi: possibilità che le misure protettive richieste in sede di accesso a quella procedura siano, in sede di istanza di conferma, circoscritte nei confronti di solo taluni creditori, anziché di tutti.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 27 febbraio 2022 (data della pronuncia) – Giudice Caterina Macchi.

Composizione negoziata della crisi – Imprenditore – Istanza di riconoscimento di misure protettive – Prodursi automatico di tale effetto nei confronti di tutti i creditori – Sede di ricorso per la loro riconferma – Possibile limitazione di tale effetto nei confronti di solo taluni  di quelli – Scelta da considerarsi facoltativa – Necessità che a tutti i creditori interessati sia stato notificato il ricorso.

Data di riferimento: 
27/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Procedura di composizione negoziata della crisi: accesso possibile anche in assenza di azioni esecutive o cautelari avviate e anche in caso di trattative non ancora perfezionate.

Tribunale Ordinario di Milano, Sez. II civ., 24 febbraio 2022 (data della pronuncia) – Giudice designato Luca Giani.

Composizione negoziata della crisi – Ricorso per la conferma delle misure protettive - Creditori interessati a quella procedura – Avvio da parte degli stessi di azioni esecutive o cautelari – Presupposto necessario – Esclusione – Sussistenza di posizioni antagonistiche – Presupposto sufficiente.

Data di riferimento: 
24/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato preventivo prenotativo: Tribunale da considerarsi territorialmente competente in caso di trasferimento della sede legale della proponente avvenuto entro l'anno dalla presentazione del ricorso.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 17 febbraio 2022 (data della pronuncia) – Pres. Alida Paluchowski, Rel. Sergio Rossetti, Giud. Francesco Pipicelli.

Concordato preventivo prenotativo – Deposito del ricorso- Incompetenza territoriale – Rilevazione da parte del tribunale adito – Termine a quo dal quale può intervenire - Momento in cui il giudice disponga di tutti gli elementi necessari – Circostanza decisiva . Irrilevanza del momento del deposito della domanda “piena”.

Data di riferimento: 
17/02/2022
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine