Tribunale di Milano

Tribunale di Milano – Crediti non ammessi al passivo e potere del fallito di riassumere il giudizio relativo agli stessi in quanto non compresi nel fallimento ex art. 46 l.f.

Tribunale di Milano, 13 Febbraio 2017 – Andrea Manlio Borrelli.

Fallimento – Credito non ammesso al passivo – Art. 46 l.f. – Applicabilità – Effetti processuali – Recupero di capacità processuale da parte del fallito. 

Data di riferimento: 
13/02/2017
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato con cessione dei beni e profili di inammissibilità della proposta. Rispetto dell’ordine dei privilegi in sede di distribuzione del surplus concordatario.

Tribunale di Milano 15 dicembre 2016 – Pres. Amina Simonetti, Rel. Filippo D’Aquino.

Concordato preventivo – Ricorrente – Utilità assicurata ai creditori – Onere di precisazione -  Miglior soddisfacimento dei creditori rispetto alla sede fallimentare – Prospettazione generica – Indicazione insufficiente  - Inammissibilità della proposta.

Data di riferimento: 
15/12/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Escussione da parte dei promissari acquirenti di un immobile della fideiussione rilasciata dal promittente venditore che abbia presentato una domanda di ammissione a concordato con riserva.

Tribunale di Milano, Sez. VI civ.,  21 novembre 2016 - Giud. Est. Viola Nobili.

Concordato preventivo con riserva –  Promissario venditore di un immobile - Istanza di ammissione – Presentazione di bilanci – Prova dello stato di crisi – Promissari acquirenti - Escussione della fideiussione – Ammissibilità.

Data di riferimento: 
21/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Procedimenti per la composizione della crisi da sovraindebitamento: verifiche del tribunale, in particolare volte ad accertare la mancanza di comportamenti fraudolenti.

Tribunale di Milano 18 novembre 2016 - Est. Mammone.

Procedimenti per la composizione della crisi da sovraindebitamento - Condotta tenuta dal debitore Plurime verifiche del tribunale – Differenza con la procedura di concordato preventivo - Esistenza di atti in frode ai creditori - Venir meno del requisito della meritevolezza. – Inammissibilità dell’accesso alle procedure.

Data di riferimento: 
18/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato preventivo con esclusione dal voto di un creditore. Tentativo di frode consistente in fatti noti ai votanti o emendati dal debitore nel corso della stessa procedura.

Tribunale di Milano, Sez. II civ., 10 novembre 2016 - Pres. Alida Paluchowski, Rel. Filippo D'Aquino.

Proposta di concordato preventivo – Votazione – Approvazione – Esclusione dal voto di un creditore – Irrilevanza ai fini del raggiungimento della maggioranza dei votanti – Inammissibilità dell’opposizione.

Data di riferimento: 
10/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Accordi di ristrutturazione dei debiti: possibile utilizzo dello strumento sia da parte di una Società di Gestione del Risparmio sia da parte di un Fondo Chiuso di Investimento Immobiliare.

 

Tribunale di Milano 10 novembre 2016 - Pres. Simonetti, Est. Rolfi.

 

Accordo di ristrutturazione dei debiti – Natura di procedura concorsuale – Esclusione – Utilizzo dello strumento da parte di una S.G.R. – Ammissibilità – Profili essenziali.

 

Data di riferimento: 
10/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato in continuità: necessità che l’indicazione dell’utilità che il proponente deve assicurare risulti vincolante. Momento cui deve farsi riferimento per valutare il rispetto dell’ordine delle prelazioni.

Tribunale di  Milano, Sez. Fallimentare, 08 novembre 2016 – Pres. Rel. Alida Paluchowski, Giudici Francesca Mammone e Federico Rolfi.

Concordato in continuità – Proponente – Indicazione dell’utilità assicurata ai creditori – Carattere vincolante – Professionista designato – Espressione di un giudizio attendibile – Flussi assicurati -  Disponibilità di dati certi - Presupposto necessario.

Data di riferimento: 
08/11/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Ipotesi di revoca dell'ordinanza di assegnazione, non ancora eseguita, emessa nel corso di una espropriazione presso terzi promossa nei confronti di debitore successivamente ammesso a concordato preventivo.

Tribunale di Milano, Sez. Esecuzioni Mobiliari, 18 ottobre 2016 – Giudice Carla Elisabetta Facchini.   

Procedimento esecutivo – Espropriazione presso terzi - Ordinanza di assegnazione  -  Concordato preventivo - Ammissione del debitore  – Debitor debitoris - Pagamento ancora non eseguito – Tempestiva opposizione agli atti esecutivi – Improcedibilità dell’esecuzione – Revoca dell’ordinanza di assegnazione. 

Data di riferimento: 
18/10/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Comportamenti e situazioni rilevanti al fine della risoluzione di un concordato preventivo e presupposti della relativa pronuncia.

Tribunale di Milano 29 settembre 2016 - Pres. Caterina Macchi, Rel. Filippo D'Aquino.

Concordato preventivo – Istanza di risoluzione per inadempimento – Differimento della decisione – Comportamenti processuali incompatibili.

Data di riferimento: 
29/09/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Tribunale di Milano – Concordato preventivo: ammissibilità dell’iniziativa giudiziaria del socio volta al controllo delle iscrizioni poste in bilancio.

Tribunale di  Milano 28 luglio 2016 – Pres. Elena Riva Crugnola, Est. Marianna Galioto.

Concordato preventivo – Redazione dei bilanci societari – Controllo giudiziario della loro correttezza -  Interesse del socio – Legittimazione all’azione.

Data di riferimento: 
28/07/2016
[Questo provvedimento si riferisce alla Legge Fallimentare]

Pagine